Al Noir dai migliori club del mondo il 1 novembre arriva David Squillace

Noir, ormai si sa, è sempre accostato ai concetti di tendenza, musica di qualità e serate che lasciano il segno. Ma stavolta, sabato 1 novembre, tutto questo sarà amplificato ancor di più, perché è pronto a salire in consolle un ospite internazionale acclamato dal popolo della notte di tutto il mondo. Dai party più partecipati della terra, dagli eventi più trasgressivi, dai palchi più importanti… Ecco a voi David Squillace.

Una vera star che si presenta così: «Non posso dire niente, ho un volo da prendere, lo studio mi aspetta». In effetti il dj e produttore non si ferma nemmeno un secondo e basta guardare le sue date di ottobre per rendersene conto. Genova, Verona, Ibiza, Budapest, Birmingham, Manchester, Anversa e Torino le città toccate in appena 28 giorni. E a queste aggiungiamo ovviamente Jesi, perché il grande Squillace ha scelto il Noir Club per esibirsi nel centro Italia.

Squillace è nato a Siena e cresciuto artisticamente a Napoli, ma è stato necessario un importante viaggio a Londra per fargli scoprire la musica elettronica. Corteggiato dallo stato d’animo della City e dal suono inconfondibile della scena britannica, tornò a Napoli alle metà degli anni Novanta consapevole che quello sarebbe stato il suo percorso. Nel 1999 inizia a studiare ingegneria del suono e l'ottima tecnica e il talento gli permettono di esprimersi ad alto livello fin da subito, sfornando le sue prime produzioni, finché non decide di portare avanti il progetto sketch che gli permette di liberarsi dai filtri che gli pongono le altre etichette.

Dopo aver affinato la sua tecnica, nel 2004 lascia Napoli per trasferirsi a Barcellona dove ha modo di sperimentare nuove sonorità che arricchiscono ancor di più il suo bagaglio. Il suo nome inizia a girare vertiginosamente per tutta Europa, toccando i migliori club, e i suoi brani lasciano sempre più allibiti gli addetti ai lavori e i djs di fama internazionale che iniziano prima a temerlo, poi a chiamarlo per collaborazioni. La grande passione per Squillace è però quella di fondare sue etichette discografiche, per tenersi sempre aggiornato sui ritmi e per scoprire nuovi talenti.

E così crea Sketch, Minisketch, Vir, 500, e Titbit and Hideout, tutte con grandissimo successo. Nel 2012 vuole però dar vita a qualcosa di nuovo e questo qualcosa si chiama This and That Lab, una fusione mai vista prima tra arte, cultura e musica elettronica che diventa una piattaforma internazionale per Squillace e tanti altri giovani artisti con mentalità creative. Un progetto che spazia anche al design, alla moda e alla scrittura.

Squillace continua negli anni a infiammare le dancefloor di tutto il mondo, in primis al Circoloco – il party per eccellenza conosciuto da chiunque ami scatenarsi fino all’alba – dove è dj resident ormai dal 2007. E nonostante sia venerato dalle masse che accorrono per vederlo suonare, non si è fermato mai un momento a ragionare sul suo successo. Anzi. Continua incessantemente a innovarsi dichiarando: «Nel regno della musica elettronica le possibilità sono infinite, purtroppo però i minuti nel corso di una giornata non lo sono. Per questo faccio ciò che mi piace, senza compromessi».

Questa è solo un’infarinata di quello a cui si potrà assistere sabato notte al Noir Club di Jesi. Gli amanti della musica house ed elettronica non si lasceranno sicuramente scappare un ospite di questo calibro, una vera chicca per la stagione 2014-2015 del club di via del Molino.

Dopo l’esibizione di Squillace si continua ovviamente a ballare con i djs resident David Scaloni e Lorenz Ino.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Drive-in al Paradise: Fight club apre il cartellone all'aperto

    • dal 1 al 31 luglio 2020
    • Paradise
  • Lazzabaretto Cinema: il programma di giugno e luglio

    • dal 28 giugno al 31 luglio 2020
    • Lazzabaretto
  • Arena Italia, la programmazione di luglio sotto le stelle

    • dal 10 al 31 luglio 2020
    • Arena Cinema Italia
  • Sguardi di Novecento, Giacomelli e il suo tempo: la mostra riapre i battenti

    • dal 27 maggio al 27 settembre 2020
    • Palazzo del Duca | Palazzetto Baviera
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento