Gemitaiz pronto a infuocare il Mamamia: sabato 30 luglio arriva il rapper romano re del freestyle

Tornano i grandi concerti targati Mamamia e sabato 30 luglio salirà sul palco un giovane rapper romano che in pochi anni ha scalato non solo tutte le classifiche italiane, ma si è anche conquistato un posto nel cuore dei tanti appassionati di hip hop. Dalla scena underground capitolina arriva Gemitaiz. Il rapper più veloce d’Italia e non solo. In tanti infatti associano Gemitaiz al freestyle, ovvero l’arte di rappare senza un testo preparato e a una velocità pazzesca. Una cosa in cui lui è un vero campione.

Più che in ogni altro caso, per Gemitaiz sono i numeri sempre in ascesa a parlare e la positiva risposta che ogni sua produzione registra non appena viene resa disponibile (in ordine di tempo basti citare il mixtape Quello Che Vi Consiglio Vol. 6 con più di 300 mila download in pochi giorni). Dopo un album al primo posto in classifica Fimi-GfK (KEPLER con Madman - maggio 2014), un conseguente disco d’oro per le vendite, un’intensa e prolifica serie di concerti in tutta Italia, il nuovo lavoro di studio Nonostante Tutto, dopo essersi guadagnato il primo posto della classifica Fimi-Gfk, registra uno straordinario risultato a pochissimi giorni dalla sua pubblicazione del Disco d’Oro per le vendite raggiunte.

BIOGRAFIA. Gemitaiz grazie a una poetica unica, un flow unico, tematiche e personalità da vendere in poco tempo è diventato un nome di riferimento del genere in Italia. Capace di giocare con le metriche come pochi altri, è riuscito a creare un immaginario sonoro del tutto nuovo, in equilibrio perfetto tra le produzioni sempre originali ed innovative e le sue liriche.

2012 - Dopo la firma per Tanta Roba Label, Gemitaiz presenta il suo primo album ufficiale da solista, “L’Unico Compromesso”. Le 19 tracce del disco sono la naturale prosecuzione del lavoro svolto negli anni precedenti che lo ha portato ad essere al primo posto di iTunes al momento dell’uscita dell’Ep “Detto Fatto”, dello stesso anno.

2014 – Pubblica assieme a MadMan l’album Kepler per Tanta Roba / Universal Music Italia, 16 brani anticipati da “Non Se ne Parla” e dal singolo “Instagrammo” feat. Coez. Dopo il primo posto in classifica FIMI GFK, l’album “Kepler” raggiunge dopo due mesi dalla pubblicazione il riconoscimento Disco D’oro per le copie vendute. All’interno dell’album si trovano diverse collaborazioni e featuring, dai producers cresciuti con lui Pk, Ombra, Frenetik & Orang3 a Don Joe dei Club Dogo, passando per personaggi storici come Jake La furia e Guè Pequeno, Jay Reaper dei Dope D.O.D. e Clementino. Un’intensa attività live fa seguito alla pubblicazione dell’album con i tour: KEPLER LIVE TOUR, KEPLER SUMMER SHOW con l’appuntamento di Capodanno al Circo Massimo di Roma per poi continuare con QVC5 LIVE TOUR che registra i due sold out dell’Alcatraz di Milano e Orion di Roma. A dicembre del 2014 Gemitaiz ha reso disponibile in free download il quinto volume del mixtape “Quello che vi consiglio” divenuto ormai un mixtape di culto con cadenza annuale tra i suoi fans, riscuotendo un grande successo con oltre 250mila download in una settimana.

Nel luglio 2015 pubblica il brano crossover “Bene” affiancandosi al duo di produttori Frenetik & Orange ed accompagnandolo con un video diretto da Fabrizio Conte. A novembre rende disponibile gratuitamente il nuovo volume del mixtape QUELLO CHE VI CONSIGLIO Vol. 6 che registra in pochi giorni più di 300.000 download.

2016 – Anticipato dal singolo “Bene”, esce il nuovo album di inediti dal titolo Nonostante Tutto che spazza via tutti i risultati precedenti: Disco D’oro per le vendite in sole due settimane dall’uscita. “E' un disco molto diverso dai miei precedenti, più maturo – dice Gemitaiz –. Ci sono molti più dettagli a fuoco, sono migliorato nella scrittura, sinceramente non c'è nulla che cambierei, mi rappresenta appieno. E' un disco fatto con amici, molti dei quali vivono a pochi passi da casa mia”. Ma se la produzione dei suoni è pane romano, per i featuring il disco guarda maggiormente verso Milano: Fabri Fibra (che nella metropoli meneghina vive da anni), Guè Pequeno (che con la sua Tanta Roba ha anche prodotto il disco) ed Emis Killa. Completano la line up l'immancabile amico Madman e gli olandesi Dope D.O.D. Il disco è stato anticipato dal crossover “Bene” (già oltre 4 milioni di visualizzazioni) singolo di immediata presa con una bella chitarra acustica e batteria a dare forza al ritornello. Anche il secondo singolo “Scusa” gira bene nella testa e nelle orecchie.

Biglietti in vendita alla cassa e nei punti vendita online Ciaotickets e Ticketone.

Inizio concerto: ore 22.30
Apertura porte: ore 21.00

Si preannuncia un live da leccarsi i baffi per gli amanti del rap italiano. Ma dopo lo show si continua a ballare fino all’alba: Luca Bufarini e Loris Zerola (house, deep e techno), Fabrizio Fattori, Giamma e Tium (afro), Simone Xsky, Andrea Bartoccini e Andrea Mercurio (rock), La Regina (commerciale), Tium, Menca e Gianca (reggae e remember).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Stefano Bedetti Quartet e Flavio Boltro incantano la Mole

    • solo domani
    • 17 luglio 2020
    • Mole Vanvitelliana
  • Jazz Hug:  live di Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello Tandem

    • 18 luglio 2020
    • Mole Vanvitelliana
  • Ancona Jazz: si entra nel vivo con il tributo a Charlie Parker

    • solo oggi
    • 16 luglio 2020
    • Mole Vanvitelliana - Sala Boxe

I più visti

  • Drive-in al Paradise: Fight club apre il cartellone all'aperto

    • dal 1 al 31 luglio 2020
    • Paradise
  • Lazzabaretto Cinema: il programma di giugno e luglio

    • dal 28 giugno al 31 luglio 2020
    • Lazzabaretto
  • Arena Italia, la programmazione di luglio sotto le stelle

    • dal 10 al 31 luglio 2020
    • Arena Cinema Italia
  • Sguardi di Novecento, Giacomelli e il suo tempo: la mostra riapre i battenti

    • dal 27 maggio al 27 settembre 2020
    • Palazzo del Duca | Palazzetto Baviera
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento