The Blood Crown, “La Corona di Sangue”: il film western di Federico Cesaroni

Terminate le riprese dell’ultimo film (corto) del giovane regista anconetano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Federico Cesaroni (a six. in foto), al suo secondo ciak con un cast che vede tra i protagonisti il noto attore marchigiano: Lucio Doria (foto dx.) (“Il gatto e la luna”; “La Sibilla”, per SkyArte,) questa volta nei panni di “Paris”, un trafugatore di cadaveri, con la coprotagonista: Elisa Zanotto, nelle vesti di una ragazza in cerca dell’eredità, lascito del padre. Il film vede altre figure di spicco del panorama cinematografico, come: Stefano De Pieri, direttore della fotografia; Alex Scorza, aiuto regia e produttore esecutivo per la Jumpcat film; la sceneggiatura è di: Federico Cesaroni, supervisore Francesco Tavella. La storia: Durante il periodo della caccia all'oro, una ragazza viene aiutata da un trafugatore di cadaveri a raggiungere l’eredità che gli ha seppellito il padre, ma le cose non sembrano andare come previsto… Le riprese sono state fatte nei dintorni dei pittoreschi luoghi del piccolo paesino di Sogliano al Rubicone immerso nelle verdi colline romagnole. Altri attori hanno contribuito alla sua realizzazione, come: Gianfranco Boattini, Marco Mondaini, Matteo Versari ed un considerevole numero di comparse. Il film, omaggio al genio creativo di Sergio Leone, vedrà la luce nei prossimi mesi, partecipando ai migliori festival internazionali del cinema (corto). Non ci resta quindi che degustare la proiezione, nell'attesa in nostri migliori auguri a questo giovane regista che sicuramente farà ancora parlare di sé.

Torna su
AnconaToday è in caricamento