Al Mamamia arrivano i BoomDaBash, la band salentina pronta a infuocare Senigallia

È il momento di scatenarsi. È il momento di fare l’amore con la musica. Quella musica che ti rapisce e ti fa ballare ad occhi chiusi per ore e ore. È il momento dei BoomDaBash.

Proprio così, sabato 23 luglio al Mamamia di Senigallia torna la band reggae e dancehall più amata di sempre, un gruppo sbocciato nel Salento ma divenuto ben presto una pietra miliare della musica italiana, ottenendo premi su premi e soprattutto conquistando milioni di fans. Parliamo dei BoomDaBash che tornano nell’Alternative Music Club di via Fiorini con il “Portami Con Te Tour”, un coast to coast tra i migliori locali d’Italia per presentare ovviamente il nuovo e acclamato singolo che in poco più di un mese ha già totalizzato oltre 3 milioni e mezzo di visualizzazioni solo su YouTube.

Portami con te è il nuovo inedito dei salentini BoomDaBash, un brano che dipinge il quadro di una storia d'amore tra due ragazzi che decidono di lasciarsi tutto alle spalle, fuggire lontano e ricostruire le proprie vite, senza darsi pena sul futuro e su quello che il domani riserverà loro. Ancora una volta i BoomDaBash hanno anticipato la stagione calda sfornando un brano dalle sonorità accattivanti e assolutamente ballabile. Una canzone che ammicca al reggaeton, come sempre, senza dimenticare le caratteristiche peculiari della band: melodia, flow e versatilità. Portami con te, prodotta per Soulmatical dal duo Takagi & Ketra e impreziosita dalla Cover Art di Millo, aveva sicuramente tutte le carte in regola per diventare la banger-hit dell'estate 2016. E la missione può dirsi compiuta.

È già salita la febbre BoomDaBash e sicuramente, come già accaduto in passato, si fionderanno al Mamamia migliaia di fan per scatenarsi sotto il palco.

Inizio concerto ore 22.30, apertura porte ore 21. Biglietti disponibili alla cassa la sera stessa dell'evento.

I BoomDaBash
I Boom Da Bash, talvolta scritto BoomDaBash, sono una reggae band italiana, di origine salentina, tra la provincia di Brindisi e Lecce. Si differenziano dagli altri gruppi reggae, perché il Sound Jamaicano è accompagnato dal ritmo della loro terra d’origine, il Salento, e per i loro messaggi "positivi" e "puliti" senza nessun tipo di propaganda; sono molto impegnati anche nel sociale, infatti parteciparono al raduno di protesta contro la mafia a Mesagne, organizzato in seguito alla tragedia avvenuta all’ingresso dell’istituto “Morvillo-Falcone”, luogo in cui perse la vita Melissa Bassi. Il loro stile sa sapientemente unire le radici reggae con il soul, la drum and bass e l’hip hop, il tutto orchestrato da sintetizzatori, suoni elettronici, chitarre in levare e ritmi one drop;tutti questi elementi hanno fatto dei BoomDaBash una delle voci più interessanti ed innovative della scena italiana e uno dei migliori gruppi emersi nella scena reggae italiana negli ultimi anni, permettendogli di conquistare anche il pubblico d’oltreoceano.

La carriera
I Boom Da Bash nascono a Mesagne come sound system nel 2002 dall'unione del deejay Blazon, dei due cantanti Biggie Bash, Payà e dal beatmaker abruzzese Mr. Ketra. Dopo l'incontro e collaborazione con Treble, ex Sud Sound System, i Boom Da Bash diventano un gruppo a tutti gli effetti e nel 2008 pubblicano il loro primo disco, dal titolo Uno (Elianto Edizioni). Vantano prestigiose partecipazioni nei migliori festival reggae d'Europa e d'Italia, tra cui si ricorda il Rototom Sunsplash, Gusto Dopa al Sole, Arezzo Wave, Positive River festival, Salento Sound fest e moli altri. Nel 2011 presentano il loro secondo lavoro, Mad(e) in Italy, trascinato dal singolo Murder che gli consente di vincere sempre nello stesso anno l'MTV New Generation Contest, concorso musicale indetto durante gli MTV Days. Il 12 giugno 2012 pubblicano il singolo dal nome Danger, e nel mese di ottobre dello stesso anno sono impegnati in una mini tournée negli Stati Uniti, con concerti a New York, Miami e Los Angeles, riscuotendo un buon successo anche oltreoceano e facendo tappa all'Hitweek Festival. L'11 giugno 2013 viene pubblicato per Soulmatical l'album SuperHeroes, composto da 13 tracce e contenente collaborazioni con i Sud Sound System, Clementino, Dj Double S, Bobby Chin dei BlackChiney e con i Ward 21. Attualmente il gruppo si esibisce in show-case come sound system, oppure in live, supportato in concerto dalla backing band denominata The Cool Steppers. A Giugno 2014 pubblicano il singolo L'Importante duettando con il gruppo reggae italiano Otto Ohm. Il singolo è un remake della canzone Amore al terzo piano degli Otto Ohm. Il 30 settembre 2014 è uscito il nuovo album di Fedez, Pop-Hoolista, contenente tra i vari duetti, quello con Boom Da Bash nel brano M.I.A.
Nel maggio del 2015 i BoombDaBash pubblicano il loro ultimo singolo “Il sole ancora” che vede il featuring dei Bluebeaters. Brano che anticipa il nuovo disco Radio Revolution. Radio Revolution (pubblicato lo scorso giugno) è un disco reggae/dancehall contaminato nelle sonorità con un po’ di ottimo pop. Si alternano pezzi impegnati, cifra stilistica della produzione del gruppo, a brani per così dire “da festa”. Il disco potrebbe infatti essere riassunto in queste tre parole: festa, impegno, amore. Nelle tredici tracce spicca La Musica può cambiare il mondo, un vero e proprio monito rivolto a se stessi in quanto artisti e ai colleghi musicisti, a mettere il proprio talento e la visibilità conseguita al servizio del bene comune. Tre featuring molto importanti e diversi tra loro caratterizzano l’album: oltre a quello con i The Bluebeaters si trova J- Ax (sabato scorso grande ospite al Mamamia) in Il Solito italiano e Alessandra Amoroso in A tre passi da te. Il Sole Ancora, uno dei primi singoli estratti lo scorso maggio, è stato un enorme successo così come Un Attimo. Due brani che fanno ben capire quanto ormai la band sia maturata.

E dopo il live? Si continua a ballare! Nell’immenso giardino di 10 mila metri quadrati c’è spazio per cinque generi musicali e ben 12 dj. Nell’ambiente Metal Barrels house, deep e techno by David Scaloni, Lorenzino e Andrea Cenci, nell’ambiente afro non mancheranno Fabrizio Fattori, Giamma e Tium, così come nel tendone rock gli storici Simone Xsky, Andrea Bartoccini e Andrea Mercurio. La Regina farà ballare tutti con la sua musica trash, mentre all’Atollo 107 Tium, Menca, Gianca e Alpha selezioneranno le migliori hit reggae, dancehall e afroremember.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Ketama126: approda al Mamamia il live senza filtri

    • 1 febbraio 2020
    • Mamamia

I più visti

  • Oliviero Toscani, in mostra le opere del grande artista: tutte le informazioni

    • dal 25 ottobre 2019 al 3 febbraio 2020
    • palazzetto baviera
  • Giornata della Memoria: si celebra con mostre e visite guidate

    • Gratis
    • dal 24 al 27 gennaio 2020
    • Centro Pergoli
  • Ketama126: approda al Mamamia il live senza filtri

    • 1 febbraio 2020
    • Mamamia
  • Il Tempo della Fine. Quattro vite nell’apocalisse di Görlitz

    • solo oggi
    • Gratis
    • 27 gennaio 2020
    • Teatro Sperimentale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento