Confindustria: “Un anno di pausa dalla burocrazia”

È la proposta-provocazione di Paolo Andreani, il presidente di Confindustria Marche, per ridare slancio all'economia marchigiana

Paolo Andreani

Un anno di “pausa” dalla burocrazia per risollevare il Pil e l'economia delle Marche: questa è la provocatoria richiesta avanzata oggi dal presidente di Confindustria Marche Paolo Andreani.
Secondo le previsioni, ha spiegato, la ripresa economica dell'area euro si è arrestata, col rischio di una nuova recessione.

Nelle Marche, che mostrano un andamento tendenzialmente inferiore alla media italiana, si prevede una crescita del Pil dello 0,4% nel 2011, che scende a zero nel 2012, e cresce fino allo 0,6% nel 2013.
Da qui la richiesta alla classe politica di concedere un “anno sabbatico” liberi dai lacci e lacciuoli delle incombenze burocratiche, uno dei principali motivi che inducono gli operatori economici a non investire in Italia.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: ANSA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento