Marche: nel 2018 mercato degli affitti a due velocità

Mercato delle locazioni disomogeneo nelle Marche. Giù i prezzi delle case in quasi tutte le province: su base semestrale cresce solo Macerata (+6%)

Oscillazioni minime per il mercato delle locazioni in Italia nel quarto trimestre del 2018: questo il trend emerso dai dati dell’ultimo Osservatorio curato da Immobiliare.it. Una situazione che comunque non sembra preoccupare gli esperti: se si prendono in considerazione gli ultimi dodici mesi, ciò che si registra è infatti una crescita in tutte le aree della Penisola (+2,9% al Nord, +1,9% al Sud e +0,6% al Centro).

Focus sul mercato marchigiano

Se in alcune regioni l’andamento del mercato degli affitti appare uniforme, non si può certo dire la stessa cosa delle Marche, dove le evidenze variano notevolmente da provincia a provincia. Oggi per affittare un bilocale di 65 mq ad Ancona è necessaria una spesa media di circa 520 euro al mese: nel capoluogo di regione il prezzo delle locazioni è aumentato infatti dello 0,5% in un anno, nonostante il calo dello 0,9% registrato nell’ultimo trimestre. Il costo al metro quadro è di 7,99 euro, il prezzo più alto in tutta la Regione: sul podio troviamo Pesaro (7,93 €/mq), e Macerata (7,61 €/mq), mentre la provincia marchigiana in cui affittare casa costa meno è Fermo (6,03 €/mq).

Focalizzandoci sull’ultimo trimestre del 2018, il prezzo medio per una locazione è cresciuto in maniera consistente nelle province di Urbino, Ascoli Piceno e Macerata, rispettivamente +6,4%, +3,6% e +1,2%. Un netto calo si è registrato invece a Fermo (-4,4%) e Pesaro (-1,9%).

Calano le vendite

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i prezzi di vendita degli immobili, il mercato delle Marche negli ultimi tre mesi del 2018 è andato incontro a una flessione. Anche in questo caso vi sono notevoli differenze tra le varie province: si va infatti dal -4,7% di Urbino al + 5,8% a Macerata. Quest’ultima è stata l’unica zona a vedere un buon incremento del costo del mattone anche su base semestrale (+6%). Ancona ha registrato un calo in tutti e tre i periodi considerati: -1,8 % su base trimestrale, -3 % in sei mesi e -6,9% considerando l’intero anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento