Un lavoratore marchigiano su 5 soffre di disturbi del sistema nervoso

Lo dice il report sul Mercato del Lavoro 2018 stilato da Ministero del Lavoro, Istat, Inps, Inail e Anpal

Il 22% dei lavoratori marchigiani soffre di disturbi del sistema nervoso. Lo afferma il report sul Mercato del Lavoro redatto da Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Istat, Inps, Inail e Anpal e pubblicato nei giorni scorsi. Una malattia professionale riconosciuta che vede la nostra regione dietro solo ad Abruzzo (26%) e Provincia autonoma di Bolzano (23%). Il dato e sopra l'incidenza media nazionale che è del 15%. 

In generale le malattie professionali riconosciute, secondo il report, sono determinate "per il 32,9% dal lavoro ripetitivo cadenzato da movimenti irregolari e ripetuti nel tempo, il 17,2% da vibrazioni, metà delle quali da rumore, e il 16,8% dal sollevamento di un carico, in linea con le analisi per patologia che individuano tra le più diffuse quelle da sovraccarico biomeccanico. Non trascurabile, inoltre, la professione svolta che nel 60% dei casi afferisce il gruppo degli artigiani, operai specializzati e agricoltori, in particolare in ambito edile ed estrattivo e nell’agricoltura e allevamento di bestiame".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento