Tornano a crescere le esportazioni delle Marche, + 5,8% nei primi tre mesi del 2019

Il peso dell’export della regione sul totale nazionale è cresciuto passando dal 2,6% al 2,7% rispetto al primo trimestre 2018

Esportazioni in crescita nelle Marche nel primo trimestre dell’anno: secondo i dati ISTAT la nostra regione registra una variazione del 5,8% rispetto allo stesso periodo del 2018, più consistente della media nazionale (+2%) ma inferiore a quella media delle regioni centrali (+15,1%) trainata dai brillanti risultati di Toscana e Lazio. Il peso dell’export della regione sul totale nazionale è cresciuto passando dal 2,6% al 2,7% rispetto al primo trimestre 2018.

In crescita sono risultate le vendite verso i Paesi Ue (+10,9%) mentre hanno registrato una flessione quelle verso i Paesi extra Ue (-2,1%). Scendendo a livello provinciale c’è da evidenziare la performance di Pesaro Urbino che ha registrato un incremento delle esportazioni del 35,6%: occorre osservare che il dato aggregato di aumento dell’export è influenzato da una circostanza eccezionale legata al settore della nautica. Al netto di questa eccezionalità il dato della provincia di Pesaro si attesterebbe comunque su una crescita importante, pari al +7,1%. Un settore, quella della nautica, che a livello regionale ha visto passare le esportazioni dai 12 milioni di euro del primo trimestre 2018 ai 216 milioni di euro del primo trimestre 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In crescita anche l’export della provincia di Macerata del 2,2%, mentre le altre province hanno sperimentato flessioni: Ancona (-1,4%), Ascoli (-3%), Fermo (-8,6%). Parlando invece degli altri settori risultano in crescita metalli di base e prodotti in metallo (+3,6%), macchinari ed apparecchi (+0,5%), carta e prodotti in carta (+12,4%), prodotti alimentari e bevande (+12,2%), prodotti tessili (+5,4%), autoveicoli (+12,4%). Stazionarie le vendite all’estero di articoli in gomma e materie plastiche (+0,1%) e di apparecchi elettrici (-0,2%), mentre in flessione sono risultate le esportazioni di articoli di abbigliamento (-7,2%), articoli in pelle e calzature (-5,5%), articoli farmaceutici (-0,6%), computer, apparecchi elettronici e ottici (-21,9%), mobili (-3,2%), prodotti chimici (-0,6%), prodotti petroliferi raffinati (-31,2%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Ambulanze in fila, il Pronto soccorso scoppia: a Torrette esauriti i posti letto per i Covid

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Evitare il contagio durante la spesa, tutte le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanità

Torna su
AnconaToday è in caricamento