Fisco: evasione a "3 stelle", nei guai noti ristoranti anconetani

L'Agenzia delle Entrate delle Marche ha ricostruito il reale volume d'affari di alcuni rinomati ristoranti della zona: guadagnavano cifre superiori ai 3 milioni di euro e ne dichiaravano 50mila

L'evasione fiscale non sfugge all'occhio dei controllori, nemmeno quella " a tre stelle", e accade così che a finire nei guai siano dei locali principi dei fornelli. L'Agenzia delle Entrate delle Marche, infatti, ha ricostruito il reale volume d'affari di alcuni rinomati ristoranti della zona - di proprietà di alcuni notissimi chef - accertando maggiori ricavi per oltre 3 milioni di euro, a fronte di redditi di circa 50-70mila euro (in media) dichiarati nel periodo 2004-2009.

I ricavi reali sono stati ricostruiti attraverso l'analisi degli acquisti, dei consumi per la preparazione delle portate e dei prezzi praticati.

Fonte: ANSA
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Va al Salesi per partorire ma la bimba muore: aperta un'inchiesta

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

Torna su
AnconaToday è in caricamento