Confindustria Ancona: "Cento milioni di euro i danni provocati dall'alluvione"

"Uniti per Senigallia" è il progetto per aiutare le aziende associate colpite a ripristinare i propri siti, a sostenere i dipendenti e aiutare le persone le cui abitazioni sono state danneggiate a riacquistare i beni

Confindustria Ancona mette in campo "Uniti per Senigallia", il progetto volto ad aiutare le aziende associate colpite dall’alluvione a ripristinare i propri siti, a sostenere i dipendenti, residenti a Senigallia con danni alle abitazioni, facilitandone l’anticipazione di quote TFR e aiutare le persone le cui abitazioni sono state danneggiate nell’impiantistica, negli arredi e nelle dotazioni di apparecchi domestici, nel ripristino delle stesse anche attraverso il riacquisto dei beni danneggiati.

Tutto questo sarà possibile grazie ad una convenzione a base volontaria tra Confindustria Ancona e le aziende associate a Confindustria dei Settori ELDOM, legno e arredo, nonché dell’impiantistica, che si impegnano per sei mesi a mettere a disposizione della comunità economica e  locale di Senigallia i loro prodotti o i loro servizi a tariffe altamente agevolate.    

Inoltre, 8 banche che già lavorano in pool nel progetto I.Ba.N., verranno attivate tre linee di credito (2 per imprese; 1 per persone) a condizioni particolarmente favorevoli, per facilitare la gestione economico-finanziaria delle aziende e la capacità di spesa delle persone che devono ripristinare i propri domicili. Le stime non possono ancora essere precise ma i dati elaborati da Confindustria Ancona parlano chiaro. L'ammontare dei danni provocati dall'alluvione abbattuta su Senigallia, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli è di oltre cento milioni di euro. Oltre tremila le abitazioni danneggiate, cinquemila le famiglie colpite.

«E’ un momento difficile in quanto si avvicina la stagione estiva e Senigallia rappresenta un punto di riferimento del turismo balneare. Servono interventi rapidi, diretti ed efficaci per assicurare un ritorno alla normalità ed essere pronti nell'accogliere i turisti. Sappiamo che il Sindaco Mangialardi è molto impegnato, ma contiamo di incontrare anche lui la prossima settimana per condividere l’iniziativa- spiega Claudio Schiavoni, presidente Confindustria Ancona-. Il supporto del sistema bancario è fondamentale. Abbiamo contattato l'ABI per rendere l'iniziativa più efficace. Ringrazio il presidente Luciano Goffi che ha espresso grande apprezzamento e si sta attivando in merito».

Tre sono gli obiettivi principali di Uniti per Senigallia. A sostegno delle persone, gli alluvionati  potranno riacquistare a prezzi di costo i beni danneggiati (elettrodomestici, mobilio). Per i lavori di impiantistica sono previsti sconti del 35%, consulenza gratuita e 25€ il costo della manodopera. A sostegno delle imprese associate, crediti agevolati per ripristinare i propri siti e per i dipendenti ottenere  anticipi sul Tfr.
Sono una trentina le aziende del settore Eldom, legno e arredo e impiantistica associate a Confindustria Ancona che aderiscono a questo progetto.  
Infine, è stata contattata l'ABI (Associazione Bancaria Italiana) coinvolgerla e rendere l'iniziativa ancor più efficace.

Inoltre, la Fondazione ConFamily Onlus darà priorità nell'erogazione del proprio sostegno agli alluvionati. Lo scorso anno, sono stati erogati 39 assegni da 1000 euro a famiglie di lavoratori dipendenti di imprese private della provincia di Ancona che, oltre a trovarsi in situazioni di straordinarietà dello stato lavorativo (erano caratterizzate da gravi difficoltà economiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento