Un team internazionale di geologi in visita alla Frana Barducci

Un gruppo di scienziati che ha animato il Forum internazionale di Roma sulle frane è venuto a vedere il sistema di monitoraggio della Grande Frana di Ancona "Early warning"

Il geologo Cardellini illustra "early warning"

Una delegazione dei geologi che hanno partecipato al Forum mondiale sulle Frane tenutosi a Roma ha visitato ieri l’area della Grande Frana di Ancona.
I tecnici, che rappresentavano Istituti di ricerca, Servizi geologici e Atenei di molti paesi europei ed extraeuropei hanno preso visione del sistema di monitoraggio Early warning, adottato dall’Amministrazione comunale per convivere con la frana (“Living with landslide”).  

Una politica, questa,  orientata non tanto alla rimozione del rischio - obiettivo giudicato impossibile dagli esperti del comune, anche in presenza di importanti interventi di consolidamento - quanto piuttosto di attenuazione del rischio, attraverso un attività di monitoraggio permanente nell’area della frana Barducci mediante strumenti di tipo geodetico e geotecnico.

L’illustrazione del sistema –presso le cabine di controllo e la sala operativa- è stato svolto dal geologo comunale Stefano Cardellini, responsabile e coordinatore del progetto, e dal prof. Gabriele Scarascia, direttore del Dipartimento di Geologia dell’Università La Sapienza di Roma. Sul posto anche Carlo Bonanno e Mario Lovisolo -i responsabili delle due ditte che hanno fornito le strumentazioni per il monitoraggio di superficie e per  quello profondo,  la Leika Geosystem e la CSG,  e che hanno risposto alle tante domande degli intervenuti sull’affidabilità dei loro sensori.

Ad accogliere gli studiosi, l’assessore alla Protezione Civile, Fabio Borgognoni, che ha sottolineato l’eccellenza del sistema di monitoraggio in tempo reale adottato dall’Amministrazione, sistema in linea con gli obiettivi di una prevenzione mirata che si sposa perfettamente con le aspirazioni dei cittadini a mantenere la propria realtà abitativa.  La visita si è conclusa con una presentazione multimediale al Teatro delle Muse dove le varie fasi del sistema, fino alla trasmissione e all’analisi dei dati,  sono state ulteriormente prese in esame dai partecipanti del Forum.   
 

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Quando il proverbio nasce in corsia: «Qua non ce salva manco Bombi!»

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento