Attesa troppo lunga, perde la testa e mette le mani al collo dell'infermiere

I carabinieri di Collemarino hanno proceduto nella raccolta delle testimonianze per ricostruire i fatti

Carabinieri al Pronto Soccorso dopo i fatti

E’ troppa l’attesa all’ospedale, almeno a parer di lui che, ad un tratto, dà in escandescenze e aggredisce l’infermiere del Triage. Sono stati attimi di panico quelli vissuti ieri al Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette ad Ancona quando, intorno alle 18, un uomo, italiano di 60 anni, si è prima buttato a terra urlando «Se sto bene mandatemi a casa, perché non mi mandate a casa?». Poi è entrato nell’area Triage per raggiungere l’infermiere che in quel turno stava assegnando i codici di priorità e lo ha aggredito. Gli ha messo le mani al collo, dopo di che è nata una colluttazione. Immediato l’arrivo di 2 pattuglie dei carabinieri della stazione di Collemarino che, guidati dal comandante Giuseppe Colasanto, hanno riportato la calma nell’area ospedaliera. 

I carabinieri hanno proceduto con la raccolta delle testimonianze per ricostruire i fatti e, alla fine, hanno denunciato a piede libero il 60enne per violenza a pubblico ufficiale (l’infermiere in quanto incaricato di pubblico servizio è a tutti gli effetti un pubblico ufficiale) e interruzione di pubblico servizio. La vittima dell’aggressione se l’è vista brutta ma, per fortuna, non ha riportato lesioni gravi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Pizzeria a fuoco in piena notte, giallo sulle cause: chiusura forzata e danni ingenti

  • Nuovo caso di Dengue in città, scatta l'allerta: «Finestre chiuse e animali in casa»

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

  • Apre la nuova scuola di danza, Andreas e Veronica insegnanti d’eccezione

  • La mamma ritrova il suo portafoglio, dentro c'erano i documenti del figlio ricoverato al Salesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento