Lotta all'abusivismo in spiaggia, nuovi sequestri e 5 venditori nei guai

Uno di essi è stato però proposto al Questore per l’applicazione del divieto di far ritorno a Senigallia per tre anni

foto di repertorio

Nonostante le previsioni del tempo indicassero pioggia e temporali, sabato mattina l’esercito degli abusivi si è presentato lo stesso in spiaggia.

I carabinieri di Senigallia ne hanno intercettati cinque sul lungomare Dante Alighieri, sorpresi ad esercitare l’attività di commercio su aree demaniali marittime senza essere in possesso dell'autorizzazione amministrativa e del nulla-osta rilasciato dal sindaco. Tutti stranieri, di età compresa tra i 30 e i 37anni, provenienti da Napoli, Milano e Macerata. Un'abusiva, rumena, giunta sul lungomare con il suo camper ha riferito di essere senza fissa dimora.

Tutti comunque dopo le operazioni di identificazione sono risultati in regola sul territorio nazionale. Uno di essi è stato però proposto al Questore per l’applicazione del divieto di far ritorno a Senigallia per tre anni. Nel corso del servizio sono state contestate sanzioni amministrative inerenti a violazioni alle norme del commercio su aree pubbliche per complessivi 25mila euro. Inoltre sono stati sottoposti a sequestro amministrativo: 12 giocattoli sprovvisti del marchio CE; 7 gonfiabili; 31 braccialetti; 27 libri; 15 teli da mare; 34 vestiti da mare da donna; 3 cinture; 3 cappelli da mare da donna; 6 dispositivi elettrici antizanzare; 1 apparecchio elettrico per la depilazione. Sulla base dei prezzi praticati sulla spiaggia, la merce sequestrata, ai fini della confisca, avrebbe consentito di realizzare un profitto complessivo calcolato intorno ai 1.500 euro.

Nel solo mese di luglio a Senigallia sono stati trentadue i venditori abusivi contravvenzionati dai Carabinieri con multe che, complessivamente, si aggirano intorno ai 145.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento