Mille euro di merce contraffatta nel borsone: inseguito in spiaggia e denunciato

Quando ha capito che davanti a lui non c'erano potenziali clienti ma carabinieri in borghese se l'è data a gambe, ma non è servito. Nel borsone aveva un vero e proprio negozio di articoli falsi

I carabinieri a senigallia

Se fosse riuscito a vendere tutto quello che aveva nello zaino avrebbe guadagnato 1.200 euro. Gli affari però sono andati male al 49enne marocchino sorpreso dai carabinieri di Senigallia mentre cercava di vendere merce contraffatta al bagno 122. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari, arrivati sul posto in borghese, hanno sorpreso l’uomo che ha cercato subito di darsela a gambe. Dopo un breve inseguimento i militari lo hanno bloccato per verificare cosa contenesse il borsone. Dentro c’erano 39 giubbetti, un pantalone e 11 paia scarpe da ginnastica, tutti con marchi contraffatti di note case di moda in voga tra i giovani. La merce è stata sequestrata mentre l’uomo, in regola sul territorio italiano, è stato denunciato per i reati di commercio di prodotti con segni contraffatti e ricettazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Parcheggia lo scooter e si lancia sotto il treno: tragedia sui binari

  • Choc in spiaggia, prende a pugni una donna e scappa: nella fuga perde i documenti

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

Torna su
AnconaToday è in caricamento