Mille euro di merce contraffatta nel borsone: inseguito in spiaggia e denunciato

Quando ha capito che davanti a lui non c'erano potenziali clienti ma carabinieri in borghese se l'è data a gambe, ma non è servito. Nel borsone aveva un vero e proprio negozio di articoli falsi

I carabinieri a senigallia

Se fosse riuscito a vendere tutto quello che aveva nello zaino avrebbe guadagnato 1.200 euro. Gli affari però sono andati male al 49enne marocchino sorpreso dai carabinieri di Senigallia mentre cercava di vendere merce contraffatta al bagno 122. 

I militari, arrivati sul posto in borghese, hanno sorpreso l’uomo che ha cercato subito di darsela a gambe. Dopo un breve inseguimento i militari lo hanno bloccato per verificare cosa contenesse il borsone. Dentro c’erano 39 giubbetti, un pantalone e 11 paia scarpe da ginnastica, tutti con marchi contraffatti di note case di moda in voga tra i giovani. La merce è stata sequestrata mentre l’uomo, in regola sul territorio italiano, è stato denunciato per i reati di commercio di prodotti con segni contraffatti e ricettazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento