Sfasciano auto a sprangate, appello social di una mamma: «Attenzione ai baby vandali»

Le foto choc del raid compiuto da un gruppo di quattro giovanissimi, tra loro c'è una ragazzina. Ingenti i danni, presentata una denuncia ai carabinieri

Una delle auto danneggiate dai baby vandali

Baby vandali in azione a Ponterosso. Armati di spranghe, si divertono a sfasciare auto. A più riprese hanno pesantemente danneggiato quella di un anziano, parcheggiata da tempo in una strada condominiale di via Ruggeri.

Venerdì na hanno preso di mira una seconda, una Matiz di proprietà di una donna che, spaventata, ha rivolto un appello su Facebook per mettere in guardia i suoi vicini e i residenti del Q2: «Parlo soprattutto a chi risiede nella zona di Ponterosso e dintorni - ha scritto -. Non che possiate fare molto, ma tenete gli occhi aperti, anche perché i miei vicini li hanno visti scappare e li hanno riconosciuti: essendo ragazzini della zona, se li vedete potete darci conferma». 

Il gruppo di baby vandali sarebbe composto da almeno quattro giovanissimi, tra i 13 e i 15 anni, tra cui una ragazzina. Qualcuno li ha visti aggirarsi con una spranga in mano, la stessa con cui hanno letteralmente distrutto una Fiat Uno e, l’altra mattina, la Matiz, sfondando il finestrino laterale e rompendo uno specchietto laterale. Il marito della proprietaria ha fotografato i danni ingenti e ha sporto denuncia ai carabinieri. «Speriamo vengano individuato, io ho paura per le mie figlie: non mi sento più sicura quando escono di casa» confessa la donna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • Le Marche dicono no al 5G, approvata la mozione dei Verdi: «Rischi per l'uomo»

Torna su
AnconaToday è in caricamento