Viene falciato dall'auto mentre attraversa, sfonda il parabrezza e muore

Sul posto sono intervenuti i soccorritori ma per l'uomo non c'è stato niente da fare. Sequestrato il veicolo

Foto d'archivio

SERRA DE' CONTI - Stava attraversando la strada, probabilmente sulle strisce pedonali, quando è stato falciato da un'auto e sbalzato per alcuni metri. A perdere la vita un uomo di 64 anni, residente a Serra dè Conti, morto sul colpo dopo aver sfondato il parabrezza del veicolo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri, in via Madonna del Piano. Inutili i soccorsi arrivati da Senigallia, con gli operatori del 118 che hanno tentato di rianimarlo ma non hanno potuto fare niente. Sul posto anche i Carabinieri di Jesi. Proprio a loro l'automobilista ha detto di non aver visto il pedone e di essersi accorto della sua presenza solamente dopo il violento impatto. A causare l'incidente mortale potrebbe essere stata la scarsa visibilità, visto che in quel momento era già buio. Come da prassi in questi casi l'auto è stata sequestrata ed il magistrato di turno è stato informato dell'accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

Torna su
AnconaToday è in caricamento