Erasmus in Schools: studenti stranieri incontrano i bambini

Gli studenti internazionali incontreranno le classi terze della Scuola Secondaria di I grado “D. Alighieri” di Monte San Vito

Continua la collaborazione tra Università Politecnica delle Marche, Erasmus Student Network sezione di Ancona (ESAN) e le scuole del territorio per avvicinare il mondo della scuola al processo di integrazione europea, per capirne i problemi ed apprezzarne i vantaggi e per consentire alle realtà locali di svolgere un ruolo attivo nel processo di costruzione dell’Europa.  

Domani, sabato 22 aprile, alle ore 10.00, si terrà il secondo appuntamento, all’interno del progetto “Erasmus in Schools, Discovery Europe”: gli studenti internazionali incontreranno le classi terze della Scuola Secondaria di I grado “D. Alighieri” di Monte San Vito. Oltre a raccontare esperienze di vita di chi ha deciso di spostarsi dal proprio paese per venire in Italia a svolgere parte dei propri studi universitari, gli studenti Erasmus coinvolgeranno i ragazzi della scuola media in attività finalizzate alla riflessione sul tema dell’immigrazione. La promozione di “Erasmus in Schools, Discovery Europe”, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, è iniziata dalle scuole dell’Istituto Comprensivo di Monte San Vito (AN) con una prima tappa presso la scuola primaria “G. Leopardi”, dove il 5 aprile i volontari di ESAN e 8 studenti internazionali provenienti da Repubblica Ceca, Bulgaria, Albania, Montenegro, Georgia e Bosnia-Herzegovina hanno incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte, condividendo informazioni sul proprio paese e sulla propria cultura.

ESN - Erasmus Student Network è una delle più grandi associazioni interdisciplinari di studenti in Europa, riconosciuta dalla Commissione Europea e presente in 40 Paesi e più di 520 università. Il principale obiettivo dei volontari che ne fanno parte è quello di sostenere, promuovere e sviluppare la mobilità studentesca, creando un'ampia rete di servizi, atti all’informazione e al supporto degli studenti italiani in partenza e dei ragazzi che arrivano da tutto il mondo nelle nostre città per esperienze di studio o lavoro.

Nel 2013 ESN avvia uno dei suoi più ambiziosi progetti, “Erasmus in Schools, Discovery Europe”, finalizzato a mettere in contatto diretto gli studenti Erasmus stranieri con gli studenti delle scuole del paese ospitante con l’obiettivo di sensibilizzarli su tematiche molto importanti per il loro futuro, quali promozione del programma comunitario Erasmus, prevenzione della xenofobia nelle scuole, sviluppo di competenze interculturali, abbattimento degli stereotipi su ciò che è diverso da noi, consapevolezza della diversità europea come ricchezza da sfruttare. Con Erasmus in Schools gli studenti internazionali che stanno studiando in Italia avranno l’opportunità di condividere la loro cultura e di affascinare i ragazzi della comunità locale trasmettendo loro il profondo valore della mobilità, dell’apprendimento interculturale e dell’internazionalizzazione. Sarà come trovarsi già in un altro paese attraverso i racconti di vita quotidiana, la lingua e le testimonianze dell’esperienza di scambio degli studenti Erasmus.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Canneto e discarica attirano i ratti al centro sportivo, titolare esasperato

  • Cronaca

    Cani antidroga nelle scuole, controllati 400 ragazzi e 20 classi

  • Politica

    Arriva in città il Daspo urbano, allontanati chi danneggiano o disturbano la collettività

  • Attualità

    Giorgio attore con la valigia: «Qui il teatro è morto, aiuterò i bambini in Polonia»

I più letti della settimana

  • Torna la paura, un forte terremoto scuote il Centro Italia

  • Controlli in tutta la città, denunciato un giovane trovato con 1 grammo di hashish

  • Luoghi e miti del Conero, le 10 leggende più affascinanti della riviera

  • Minorenni adescate e violentate per girare film hard

  • La madre entra in camera per svegliarla, Beatrice è morta nel sonno

  • Sunday Times: «Dimenticate la Toscana ed andate nelle Marche, la regione segreta d'Italia»

Torna su
AnconaToday è in caricamento