Troppo ubriaco, i familiari non lo fanno entrare e poi tenta di aggredire i poliziotti

Nell’occasione l’uomo ha tentato di aggredire i poliziotti ma è stato subito bloccato ed accompagnato in Questura dove è stato denunciato

Foto di repertorio

Erano 20,40 di ieri quando giungeva al 113 una segnalazione di rumori provenienti da un’appartamento di un condominio di Via PersianI. Una volta sul posto gli agenti i Polizia hanno identificato un cinese di 54 anni che, in preda ai fumi dell’alcool, tentava di aprire la porta di casa con pugni e calci dato che i suoi familiari non lo facevano entrare per le sue condizioni di ubriachezza. 

Nell’occasione l’uomo ha tentato di aggredire i poliziotti ma è stato subito bloccato ed accompagnato in Questura dove è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e multato per l’ubriachezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento