Aggredisce la moglie e poi le dà la caccia a casa dei suoceri: arrestato

Ubriaco si è scagliato anche contro i carabinieri. La vittima era scappata a casa dei genitori dopo un’itera giornata di violenza

Aveva litigato per tutto il giorno con la moglie. Con tanto di percosse finché lei, una donna di 42 anni, non ha deciso di scappare e rifugiarsi nella casa dei suoi genitori, a Sirolo. Dove l’ha raggiunta il marito, anche lui 42enne, che non aveva esitato a prendere a calci e pugni il portone di casa per farsi aprire. La bagarre è avvenuta ieri in tarda serata e non è passata davvero inosservata. Qualcuno ha pensato bene di allertare i carabinieri. Quando i militari dell’Arma sono arrivati sul posto lo hanno trovato in evidente stato di ebbrezza. Lui non ha esitato a scagliarsi contro i carabinieri con spintoni ed epiteti offensivi.

È stato arrestato. La donna è stata portata in ospedale a Osimo. Le sono state riscontrate ferite guaribili in 5 giorni. Cinque e sei giorni di prognosi anche per i militari che sono intervenuti. L’uomo dovrà rispondere di tentata violazione di domicilio, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate nei confronti della moglie e resistenza a pubblico ufficiale. Questa mattina il giudice del Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, abitazioni e luoghi di lavoro della donna e dei genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento