Truffe e furti: doppio colpo a Posatora e al Piano

Si è già interrotta la tregua nell'escalation di furti e truffe: due colpi nelle ultime ore, a Posatora e al Piano. Massima allerta delle forze dell'ordine, che hanno diffuso due vademecum per difendersi dai crimini

Ancona, via Cristoforo Colombo

Si è già interrotta la tregua nell’escalation di furti e truffe, raggiunta grazie all’intensificarsi della già incessante attività di controllo del territorio delle forze dell’ordine, che avevano messo a segno un’importante risultato sgominando la “banda del pancione”, donne di etnia rom che compivano furti in appartamento forti del loro stato di gravidanza e dunque dell’impossibilità di finire in carcere.
Le gestanti venivano reclutate a Roma, per essere poi “disseminate” dall’organizzazione criminale che tira le fila tra Ancona, Osimo e la Riviera del Conero, e quindi portate di nuovo nei campi nomadi della capitale a furti compiuti.

Ma in queste ultime ore, scrive il Messaggero di oggi, alcuni ladri sono riusciti a passare fra le maglie della rete di sorveglianza tesa dalle forze dell’ordine e hanno colpito due volte – con una truffa e un furto – rispettivamente a Posatora e in via Cristoforo Colombo, in zona Piano, anche se, scrive sempre il quotidiano,  il riserbo sui fatti è massimo, per via delle indagini ancora in corso.

Proprio nelle scorse settimane la Questura di Ancona aveva invitato la cittadinanza a tenere gli occhi aperti, scrivendo due vademecum per difendersi dalle truffe nei confronti degli anziani e dai furti in casa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento