Terremoto in Emilia: la Protezione Civile marchigiana sul posto

La Protezione civile delle Marche cura l'allestimento di una tendopoli per i terremotati di Massa Finalese, la maggiore frazione del comune di Finale Emila (Modena). Il campo ospiterà complessivamente 400 persone

La Protezione civile delle Marche cura l’allestimento di una tendopoli per i terremotati di Massa Finalese, la maggiore frazione del comune di Finale Emila (Modena) colpito dal terremoto. Il campo ospiterà complessivamente 400 persone e verrà gestito insieme alla Protezione civile dell’Umbria. I funzionari delle Marche hanno inoltre aiutato il Comune di Finale Emilia a organizzare le strutture operative di emergenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La colonna mobile marchigiana ha raggiunto domenica sera la località. È composta da 50 volontari e attiverà anche un Posto medico avanzato. Nella giornata odierna è prevista, invece, la partenza di squadre di tecnici, composte da personale della Regione e degli Enti locali, per la verifica dell’agibilità degli edifici, insieme ad altro personale che gestirà la segreteria del campo e gli apparati radio indispensabili per garantire l’autonomia nelle comunicazioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento