Bologna: anconetana sfugge a uno stupro sotto casa

Una 42enne anconetana residente da tempo a Bologna è riuscita a mettere in fuga uno stupratore che l'ha aggredita davanti alla porta di casa. Acquisite le immagini della videosorveglianza

Bruttissimo episodio ieri a Bologna per una 42enne anconetana residente da tempo nel capoluogo emiliano.
La donna stava rientrando a casa verso le nove e mezza di sera, nel suo appartamento di via Masini, nei pressi della stazione, quando è stata aggredita e sbattuta a terra da un uomo che è riuscito ad abbassarle i pantaloni fino al ginocchio e ha cominciato a palpeggiarla pesantemente e solo le disperate grida della donna sono riuscite a mettere in fuga il violentatore.

L'aggressione è stata talmente brutale che la vittima ha avuto l'impressione di aver subito una vera e propria violenza sessuale, eventualità scongiurata dagli esami medici eseguiti in ospedale. La donna ha comunque subito un'intollerabile violenza, che le ha procurato fra l'altro la rottura del setto nasale.
La polizia ha acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza del complesso in cui risiede l'anconetana.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

Torna su
AnconaToday è in caricamento