Nuova Sair, la "tangoterapia" nella riabilitazione per Parkinson e Sclerosi multipla

Alla Fondazione Ceci l'iniziativa "Abbraccio in sintonia" per gli over 60

Riabilitazione sclerosi multipla (foto d'archivio)

"Abbraccio in sintonia" è la nuova iniziativa della Cooperativa Nuova SAIR, che gestisce la Residenza Protetta e della Casa di Riposo "Fondazione CECI" di Camerano (An), grazie alla quale verrà proposta per la prima volta agli ospiti la "Tangoterapia", metodo Riabilitango: un innovativo metodo riabilitativo per chi è affetto da patologie neurologiche degenerative.

Il percorso di Tangoterapia, dedicato alle persone over60, nasce grazie a diversi studi che hanno dimostrano come ballare il Tango Argentino migliori equilibrio, postura, controllo e qualità del movimento, oltre al tono dell'umore. Questo tipo di terapia è particolarmente indicata per persone affette da problemi di equilibrio e del controllo del movimento come nel Morbo di Parkinson, esiti di ictus, sclerosi multipla o come esercizio moderato di ri-allenamento graduale allo sforzo (es. patologie respiratorie). Recenti studi, hanno riscontrato un significativo beneficio anche nei pazienti affetti da demenze come ad esempio il morbo di Alzheimer. Per presentare l'iniziativa agli ospiti e alle loro famiglie è stato organizzato un incontro informativo per giovedì 23 maggio 2019 alle ore 19.30, nella Veranda del 1° Reparto della Fondazione Ceci, in via G.P. Marinelli, 3 a Camerano. Il corso sarà organizzato e presentato dalla dott.ssa Monica Napau, responsabile area Marche della Nuova Sair.

"Siamo sempre – dichiara Monica Napau – alla ricerca di metodi innovativi per assistere e prenderci cura delle persone che richiedono i nostri servizi. La Tangoterapia, sono sicura, sarà un'occasione piacevole e alternativa per curarsi e allo stesso tempi divertirsi. Grazie all'associazione mentale tra ballo e situazioni di benessere, di allegria e di festa, la persona si sente 'meno malata', si diverte ed è propositiva. Un ringraziamento a tutta l'equipe di lavoro e ai volontari AVULS che accolgono sempre con entusiasmo e curiosità le soluzioni, anche non 'tradizionali' proposte per il benessere dei nostri ospiti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Scontro fra 3 auto sul ponte della Ricostruzione, paura al Piano nella notte

Torna su
AnconaToday è in caricamento