Svastiche sul monumento, i baby vandali in Comune con i genitori

Ha funzionato l'appello del sindaco che chiedeva agli autori del raid di presentarsi in Municipio per chiedere scusa. "Condannati" a ripulire

il sind

Alla fine l'appello del sindaco Simone Pugnaloni ha sortito gli effetti sperati. Dopo il raid vandalico a Fonte Magna dove ieri erano stati trovate svastiche e simboli fallici tracciati con la vernice spray sul monumento che ricorda il passaggio di Pompeo nel l'83 d.C. Questa mattina gli autori si sono presentati in Comune per chiedere scusa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accompagnarli, i genitori. «Sono venuti spontaneamente – ha scritto il sindaco sui social - a chiedere scusa alla presenza dei loro genitori. Sono felice che il mio appello sia stato recepito. Per rieducarli al rispetto della città andranno a ripulire i luoghi non solo di Fonte magna ma tutti quei monumenti che in questi ultimi mesi sono stati presi di mira da atti vandalici». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento