Stalker libero e a casa di lei arriva un regalo inquietante: la perizia inchioda Mazzoni

I poliziotti dorici hanno continuato ad indagare intorno alla figura dell’uxoricida che, a fine ottobre, era uscito dal carcere

Squadra Mobile con Carlo Pinto e il questore Oreste Capocasa

Aveva ricevuto a casa un regalo e lei aveva capito subito che a spedirglielo non poteva che essere stato il suo incubo peggiore: Jurgen Mazzoni, il 42enne senigalliese già in carcere per l'omicidio nel 2001 dell'ex moglie Maria Federica Gambardella e che lo scorso maggio era stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per lo stalking ai danni dell’ex amica. Era stata proprio quest’ultima a ricevere l’amara sorpresa a novembre. La 24enne senigalliese, tramite i suoi avvocati Ruggero Tomasi (foto in basso a sinistra) e Mary Basconi, ha sporto denuncia negli uffici della Squadra Mobile di Ancona. I poliziotti dorici, coordinati dal capo Carlo Pinto, hanno continuato ad indagare intorno alla figura dell’uxoricida che, a fine ottobre, era uscito dal carcere. Così Mazzoni, libero, avrebbe cercato il contatto con la donna che per mesi nel 2017 era diventata la sua ossessione. Come un monito per lei e la sua famiglia, ad indicare come lui non avesse dimenticato. Per gli inquirenti non ci sono dubbi sul fatto che sia stato proprio il 42enne a spedire quel pacco. A confermarlo sono i risultati di una perizia calligrafica sul coupon utilizzato dal mittente. Infatti la scrittura che si legge sui dati di spedizione è compatibile con la mano dello stalker senigalliese. Inoltre i tempi combaciano perché quel regalo è arrivato a ridosso del giorno del compleanno della ragazza, spedito pochi giorni dopo il ritorno in libertà di Mazzoni. 

IL REPORTAGE - Mazzoni, l'uomo che provò a rivivere l'amore con la moglie che aveva ucciso

Con il regalo si scopre che Mazzoni è tornato libero

Quel regalo, e il sospetto che fosse stato proprio lui ad inviarlo, ha mobilitato la famiglia della giovane vittima, che ha così scoperto come il suo stalker fosse stato trasferito dal carcere in una struttura riabilitativa del fermano. Un fatto che sarebbe dovuto essere comunicato ai legali della 24enne. Così non è stato. Dunque, di fronte al vizio di forma, il Procuratore Generale presso la Corte d’Appello delle Marche Sergio Sottani ha fatto ricorso.

L’albero di Natale, il retroscena inquietante e la numerologia 

Ma che cosa c’è di inquietante nel ricevere come regalo un albero di Natale della Walt Disney con attaccati i personaggi più amati del mondo animato? Nulla se fosse il pensiero di un adolescente per la sua fidanzatina. Ma per la 24enne vittima di stalking, quello era un messaggio forte e chiaro da parte di chi, da presunto amico, insisteva spesso per vedere con lei i film più romantici della Walt Disney a cui lui era molto legato e nei quali si immedesimava con un certo trasporto emotivo. Altro fatto sospetto: il mittente coincideva con il destinatario perché, stando alla documentazione raccolta nell'indagine del pm Ruggiero Dicuonzo (foto in basso a destra), risulterebbe stata lei, la ragazza, a spedirlo a se stessa. Impensabile per i legali della donna e per la Polizia. Infine, per compilare i dati di spedizione, sono state usate mail e indirizzi in cui si ritrovano sempre agli stessi numeri: 13 e 11. Guarda caso, i numeri che richiamano il giorno del compleanno della giovane. Lo stesso giorno in cui è arrivato l’albero di Natale della Walt Disney. Lo stesso giorno del 2017, quando Mazzoni, in una lettera, aveva augurato a lei “un buon compleanno con tanti pensieri e tanta ansia". Lo stesso giorno in cui gli agenti della Mobile avevano deciso di arrestarlo dopo l’ultima intercettazione telefonica choc in cui lo stalker, intercettato solo in una stanza, diceva: «Tornerai qui per il tuo compleanno ma gli errori si pagano e ora tocca a te». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento