Senigallia: spacciatrice soccorre donna in overdose, in manette

Dopo il ricovero per overdose di una donna di quarant'anni di Senigallia, la Polizia ha scoperto una spacciatrice che utilizzava un tombino come sistema di occultamento della droga, per poi rivenderla

Lo scorso martedì pomeriggio, una donna (B. G. ventottenne residente a Ostra) ha chiamato il 118 per soccorrere un’altra donna (S. P. residente a Senigallia) di quarant’anni, che giaceva riversa a terra dietro a una siepe del piazzale dello stadio di Senigallia. Gli operatori sanitari hanno soccorso la donna, le cui condizioni sono apparse subito molto gravi: il medico del 118 ha dovuto praticarle d’urgenza la respirazione artificiale. Nel frattempo, sono giunti sul posto gli agenti del locale commissariato di polizia che hanno chiesto a B. G. di spiegare la dinamica di quanto accaduto. La donna, agitata e in lacrime, ha raccontato che poco prima stava aspettando l’autobus assieme ad una sua conoscente, che é stata poi colta da un improvviso malore. Spaventata dalle condizioni della conoscente, la donna ha chiamato il 118.

Il racconto della soccorritrice è apparso però poco convincente. Il medico del 118 ha diagnosticato un’overdose e ha disposto l’immediato trasporto della donna in ospedale, mentre gli agenti hanno trovavano una siringa appena usata a poca distanza dal luogo in cui la quarantenne era stata ritrovata. La ragazza, superato il malore, ha raccontato in serata la sua versione dei fatti e ha ammesso di aver acquistato nel pomeriggio una dose di eroina da B. G., la sua stessa soccorritrice. La quarantenne di Senigallia ha inoltre raccontato che la dose era nascosta in un tombino, assieme ad altre, e che B. G. l’aveva estratta da quel nascondiglio per vendergliela. Subito dopo si erano entrambe nascoste dietro a una siepe e, dopo averla pagata, la quarantenne si é iniettata la dose, perdendo i sensi subito dopo.

Per B. G., di Ostra, è scattata la denuncia alla magistratura per spaccio di sostanze stupefacenti con aggravante di procurate lesioni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento