Sport in lutto, è morto Riccardo Cesini: campione di vela ed ex capitano della squadra di pallanuoto

In passato aveva dovuto prendere le distanze dalla pallanuoto proprio per colpa di un problema di salute, ma non si è mai arreso ed aveva

Riccardo Cesini

Era stato campione di vela e storico capitano della squadra maschile di pallanuoto della Vela. E’ morto Riccardo Cesini, 36 anni di Ancona. A strapparlo all’amore dei suoi cari un malore cardiaco che lo ha colpito ieri mattina mentre era in Liguria per assistere un amico durante una competizione sportiva pedestre. Durante il tragitto della corsa, Riccardo ha incrociato l’amico al quale ha prontamente passato l’acqua, per rifocillarlo dalla fatica. Un saluto veloce e poi la tragedia a pochi metri da lì. Riccardo è caduto a terra. A soccorrerlo sono subito intervenuti tutti i mezzi a disposizione del pronto intervento ligure. Poi la corsa in ospedale e l’operazione chirurgica con cui i medici hanno provato a salvargli la vita da quello che poi si sarebbe rivelato essere un aneurisma cardiaco. Ma non c’è stato nulla da fare. Così ieri la tragedia ha colpito sì la sua famiglia: madre padre e fratello più piccolo, anche lui giocatore di pallanuoto nella Barbato Design Ancona. Ma anche tutto lo sport e la città di Ancona. 

«Addio, The King»: la pallanuoto e la vela ricordano Riccardo Cesini

In passato aveva dovuto prendere le distanze dalla pallanuoto proprio per colpa di un problema di salute. Ma non si è mai arreso. In vasca ci era tornato. Era skipper, sub e aveva praticato anche l’arrampicata. E poi la vela d’altura, per cui aveva dimostrato talento, tanto da vincere un campionato del mondo cavalcando le onde del mare, comprese quelle della Regata del Conero, alla quale aveva partecipato nella scorsa edizione. Riccardo era un atleta determinato e vincente, arresosi solo di fronte all’imprevisto più beffardo del destino. Se ne è andato in un batter di ciglia Riccardo Cesini, grande promessa di quella pallanuoto che, in cuor suo, era sempre stata la più grande passione. Lo stesso amore che lo aveva portato lassù, in provincia di Savona, per vivere la gara in cui aveva sostenuto il compagno nella corsa verso l’ennesimo traguardo. Se ne è andato così Riccardo Cesini, da sportivo vero. Da campione.  

Potrebbe interessarti

  • Bagno dopo pranzo e rischio congestione, facciamo chiarezza con una tabella

  • Caldo, è il giorno di fuoco: i consigli dei farmacisti per superare l'emergenza

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Concorso Polizia Municipale, parte il corso di preparazione con prove simulate

I più letti della settimana

  • Riviera devastata e stabilimento in ginocchio: la spiaggia che non esiste più

  • Ancona sommersa: allagati negozi e abitazioni, traghetto perde gli ormeggi

  • Bomba d'acqua. Tombini saltati, alberi caduti sulle strade e allagamenti: è il caos

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • «Aiuto mi hanno violentata», choc al Passetto: soccorsa ragazza in lacrime

  • Numana post apocalittica, stabilimenti in ginocchio: «40 anni di lavoro buttati»

Torna su
AnconaToday è in caricamento