Spese pazze, l'ex presidente Spacca assolto in Appello

Confermata in secondo grado la decisione del gup, impugnata dalla Procura: con l'ex governatore anche i consiglieri Comi, Bugaro e Binci

Gian Mario Spacca

La Corte di Appello di Ancona ha assolto l'ex governatore Gian Mario Spacca dall'accusa di peculato nell'ambito dell'inchiesta sulle cosiddette "Spese pazze", somme destinate ai gruppi che invece, secondo l'accusa, sono state utilizzate per l'acquisto di beni e servizi a uso personale. Con Spacca, assolti anche l'ex segretario regionale del Pd, Francesco Comi, gli ex consiglieri regionali Giacomo Bugaro (Forza Italia) e Massimo Binci (Verdi) oltre a Roberto Ricci (capo della segreteria del gruppo consiliare dem). 

Nel settembre 2016 il gup di Ancona Francesca Zagoreo, nel rito abbreviato di primo grado, aveva assolto i cinque "perché il fatto non sussiste". La Procura aveva impugnato l'assoluzione e fatto ricorso in secondo grado che ha confermato quando deciso dal gup. Si tratta di uno dei filoni giudiziari della vicenda che ha visto indagati 66 tra politici e funzionari dei partiti.

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • L'auto che va a fuoco dopo lo schianto, Claudio è morto carbonizzato

  • Non risponde al telefono, un'amica dà l'allarme: la trovano morta in salotto

  • L'orrore scoperto dalle due figlie, papà e mamma trovati impiccati

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Paura nelle acque del porto, la barca avvolta dalle fiamme: dentro 5 persone

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

Torna su
AnconaToday è in caricamento