Infortuni e malori, soccorsi a raffica a Portonovo: in due all'ospedale per una pizza

Il gommone di salvamento, attivato dalla Guardia Costiera, è intervenuto a Mezzavalle per due ragazzi alle prese con un'intossicazione. Alla Vela ferita una bambina di 9 anni

Bagnini di salvataggio a Portonovo

Soccorsi in serie oggi a Portonovo. Il gommone della Società Nazionale di Salvamento, attivato dalla Guardia Costiera in coordinamento con il 118, è intervenuto in mattinata allo scoglio della Vela dove una bambina di 9 anni si è ferita a un piede. Fortunatamente non si trattava di nulla di grave: è stata medicata sul posto e per lei non è stato necessario il trasferimento all’ospedale, dove invece sono andati due ragazzi che hanno trascorso la notte a Mezzavalle e l’hanno passata a vomitare a causa, a quanto pare, di una pizza mangiata la sera prima al ristorante che avrebbe provocato una intossicazione alimentare. Visto che non riuscivano più a stare sotto il sole e le loro condizioni non miglioravano, hanno chiesto aiuto al bagnino. Il gommone di salvamento li ha trasportati al molo di Portonovo, dove ad attenderli c’era un’ambulanza della Croce Gialla di Camerano che li ha accompagnati all’ospedale di Torrette per accertamenti. Un terzo intervento è stato compiuto in mare, davanti al rimessaggio della Torre: una ragazza perugina di 27 anni si è infortunata alla caviglia dopo essere scivolata su un gommone, a causa di un’onda improvvisa che le ha fatto perdere l’equilibrio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento