Curarsi al tempo della crisi, convenzione Cgil Marche e Sanidoc

Nove milioni di italiani, nell’ultimo anno, hanno rinunciato o rimandato una prestazione sanitaria perché troppo costosa

La CGIL ha stipulato una convenzione con SANIDOC, l’associazione di promozione della salute, per garantire ai propri lavoratori iscritti prestazioni sanitarie a prezzi agevolati.

Nove milioni di italiani, nell’ultimo anno, hanno rinunciato o rimandato una prestazione sanitaria perché troppo costosa. Lunghe attese nel servizio pubblico e costi troppo elevati per quello privato hanno portato una considerevole contrazione dei servizi del welfare.

SANIDOC è una associazione che promuove la salute e la prevenzione garantendo attraverso le proprie strutture convenzionate prestazioni al costo del ticket, una odontoiatria sociale con un tariffario unico regionale, distribuita in tutto il territorio marchigiano.

«I poliambulatori e le cliniche odontoiatriche, distribuite nel nostro territorio, rappresentano dei veri e propri presidi sanitari – afferma il Presidente di SANIDOC, il prof. Oliviero Gorrieri – con lo scopo di garantire livelli di prestazioni elevati a bassi costi, promuovere una cultura della prevenzione che deflaziona le liste di attesa della sanità pubblica alimentando un circuito sanitario virtuoso che da lavoro al nostro territorio».«Questa convenzione, dichiara Giuseppe Galli, segretario regionale Cgil Marche, è un servizio in più offerto dal sindacato a tutti gli iscritti e si aggiunge agli accordi di contrattazione aziendale rivolgendosi, in particolare, a coloro che sono privi di fondi sanitari integrativi».

Oltre 50 sono le strutture convenzionate presenti in tutta la regione, per i lavoratori, i pensionati ed i disoccupati iscritti alla CGIL ed i familiari fiscalmente a carico degli iscritti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento