Sfalci delle aree verdi, la Lega attacca il Comune: «Ritardo inaccettabile»

Il Gruppo consiliare interviene sul tema della manutenzione

Gli sfalci del verde sono in ritardo

Sfalci, il Gruppo consiliare della Lega va all’attacco. «Durante il consiglio comunale il nostro Gruppo ha presentato un’interrogazione urgente con la quale si chiedevano le ragioni dell’inaccettabile ritardo nella realizzazione degli sfalci delle aree verdi - scrivono il consigliere capogruppo Marco Ausili, la consigliera Maria Grazia De Angelis e la consigliera e coordinatrice comunale della Lega Antonella Andreoli -. L’assessore Foresi ha affermato che questo ritardo è stato sostanzialmente causato dalla mancanza di un piano pluriennale, piano che risulta partito solo nei giorni più recenti. Peccato che questi amministratori governano la città da decenni. Perché un piano pluriennale non era mai stato fatto? Perché tutto questo ritardo e questa confusione su un argomento che dovrebbe essere il compito minimo di una amministrazione? A noi piacerebbe vivere in una città in cui il taglio regolare dell’erba nei parchi, nei pressi delle scuole, a bordo strada sia una cosa normale, e non qualcosa su cui fare tanta confusione, condannando a un grave disagio famiglie, alunni, proprietari di cani che usufruiscono delle aree verdi».

Poi un appello ai cittadini. «Sollecitato dall’interrogazione, l’assessore ha infine dichiarato che, d’ora in avanti, per i prossimi anni, su ogni area verde del territorio comunale si effettueranno cinque o sei sfalci all’anno. Vi chiediamo pertanto di aiutarci a vigilare su questo importante impegno preso dall’assessore». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Il titolare ubriaco serve i clienti, il questore chiude il bar: «Ritrovo di pregiudicati»

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento