Avvocati, il Presidente Bachiocco: «Anche noi paghiamo il prezzo della crisi»

A dettare l'agenda è la presidente Serenella Bachiocco che pone l'accento soprattutto sulle difficoltà di tanti colleghi a proseguire l'attività

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

La costituzione di un organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento che riguarda la possibilità di ottenere una rimodulazione del debito in funzione delle possibilità economiche del debitore, con in alcuni caso forti riduzioni di quanto viene restituito; il nuovo regolamento per le difese d'ufficio; la revisione degli albi; l'implementazione dell'attività della camera di conciliazione per i procedimenti di mediazione; tanti casi di avvocati colpiti dalla crisi. Ecco alcuni dei temi principali al centro dell'azione del consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Ancona per il 2016. A dettare l'agenda è la presidente Serenella Bachiocco che pone l'accento soprattutto sulle difficoltà di tanti colleghi a proseguire l'attività.

«Tutti i membri dell'Ordine sono avvocati e quindi misurano le difficoltà direttamente ma, anche il saldo delle cancellazioni e le sospensioni volontarie previste dalla legge professionale, ci indicano chiaramente le difficoltà di una categoria che nell'immaginario collettivo è costituita quasi esclusivamente da benestanti e che invece è stata colpita duramente e direttamente dalla crisi. La difficoltà maggiore è quella di riscuotere i crediti presso i propri assistiti e questo è aldilà dell'età: non sono solo i giovani avvocati a risentire del problema».

Il Fondo di Assistenza è utilizzabile nei casi di malattia ed infortunio, “ma stiamo studiando l'introduzione anche di altri parametri” ed è un supporto creato dall'Ordine degli Avvocati di Ancona sulla scia di quello della Cassa Forense anche tenendo in considerazione che le forme di assistenza della Cassa stessa, a partire dal 2016, sono soggette a variazioni per l'introduzione di un nuovo regolamento di assistenza. Inoltre è sempre attiva l'iniziativa voluta dal consiglio dell'Ordine, secondo la quale un consigliere, a turno, è sempre presente all'Ordine dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 12.30 a disposizione dei colleghi. «Infine – ha concluso la presidente Bachiocco – proseguiremo con il ricco programma degli eventi per l'acquisizione dei crediti formativi a favore di tutti gli iscritti».

Torna su
AnconaToday è in caricamento