Senigallia: rapinano prostituta di 19 anni, 3 uomini in manette

Hanno fatto finta di comprare una prestazione sessuale e poi, una volta appartati, l'hanno derubata. E' capitato ieri sera a Senigallia ad una giovane prostituta di 19 anni, i tre sono finiti in manette

Il coltello della rapina

Una prostituta rapinata da un finto cliente e dai due complici, ieri in tarda serata a Senigallia. Le hanno puntato un coltello alla gola e le hanno sottraggono denaro contante e un pacchetto di sigarette.

Prima di mezzanotte, uno dei tre (S. J., vent’anni, di Senigallia) apparentemente solo a bordo della sua auto, ha avvicinato la prostituta in strada, ha concordato con lei una prestazione sessuale per la somma di quaranta euro e l’ha fatta salire in macchina. Dopodiché, invece di dirigersi nel luogo indicato dalla ragazza, ha raggiunto una piazzola buia, posta lungo il bordo di una strada secondaria. A quel punto, ha fatto uscire dal bagagliaio dell’auto (una Fiat Grande Punto) i suoi due complici. Uno di questi (C. M., diciannovenne di Senigallia) ha subito immobilizzato la ragazza puntandole un coltello alla gola e le ha messo le mani addosso per cercare denaro nella biancheria intima. Intanto, l’altro complice (J. Y, ventenne nato a Cagliari e domiciliato a Pesaro) ha afferrato la borsetta della ragazza e sottratto dal suo interno tutto il denaro contante, per un totale di centodieci euro. Non trovando altri oggetti di valore, il rapinatore si è anche intascato un pacchetto di sigarette.

La donna ha poi chiamato la Polizia dicendo di trovarsi in via Galilei in compagnia di un’amica. Una volante della polizia ha raggiunto le due donne sul posto e sono state identificate due giovanissime rumene, di soli diciannove anni, ufficialmente domiciliate a Torino ed entrambe prostitute. Gli agenti hanno raccolto le informazioni utili riguardo ai rapinatori e alla loro auto e, dopo aver diramato le informazioni alle volanti in circolazione, l’auto è stata rintracciata dopo circa dieci minuti. A bordo, quattro  ragazzi di nazionalità italiana, già noti alle forze dell’ordine per precedenti reati e consumo di sostanze stupefacenti. Tre di loro sono stati riconosciuti dalla ragazza.

Gli agenti, durante la perquisizione del mezzo, hanno rinvenuto il coltello, il denaro, un rotolo di nastro adesivo da elettricista, un paio di forbici e, come a fugare ogni dubbio sulla responsabilità dei tre, anche il pacchetto di sigarette. Addosso a due di loro, sono stati trovati anche alcuni quantitativi di hashish. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, salvo il denaro che è stato restituito poco dopo alla vittima. I tre ragazzi dopo circa mezz’ora dal fatto criminoso, si sono trovato in manette, arrestati per rapina aggravata, e sono stati successivamente condotti alla casa circondariale di Montacuto, su disposizione dell’autorità giudiziaria.
 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Detenzione di armi, obblighi e scadenze della nuova legge: cosa si deve fare

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Francesco Facchinetti in riviera con "La vacanza perfetta": quando e come vedere la sfida in tv

I più letti della settimana

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La moglie non lo vede rientrare, marito trovato morto a casa di un amico

  • Spranga di ferro in faccia, una frustata micidiale: operaio in prognosi riservata

  • Tragedia in vacanza, bambina muore ad appena sei mesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento