Senigallia: proseguono le ricerche di Rocco Cillis, scomparso domenica

Ha lasciato la sua casa di Senigallia alle 10 di domenica Rocco Cillis, 52 anni, senza portare con sé né documenti né telefono cellulare, dopo aver detto al figlio "Abbi cura di tua madre, io mi ammazzo"

Anche l'elinucleo di Falconara partecipa alle ricerche

Ha lasciato la sua casa di Senigallia alle 10 di domenica Rocco Cillis, 52 anni, senza portare con sé né documenti né telefono cellulare, dopo aver detto al figlio “Abbi cura di tua madre, io mi ammazzo”.
La famiglia si è subito attaccata al telefono per allertare amici e parenti e dare inizio a una catena informale di ricerche nel tentativo di rintracciare il proprio caro, affetto da problemi di salute e da depressione. Dopo circa un’ora la moglie dell’uomo, la signora D. L., ha ricevuto una telefonata da una delle persone messe in allarme: l’Apecar di suo marito, a bordo della quale si era allontanato, era stata ritrovata sulla strada della Chiusa che collega il Vallone con la località Cannella, all’altezza del ponte sul fiume Misa.
La consorte ha raggiunto il posto indicato: a bordo del mezzo suo marito aveva lasciato un’agendina con scritti propositi suicidi, senza però indicare le motivazioni di tale intendimento.

Alle 13 e 30 pertanto la moglie ha sporto regolare denuncia ai carabinieri di Senigallia, che con l’aiuto dell’unità di Falconara e del loro elicottero, dei vigili del fuoco di Senigallia e della protezione civile locale hanno setacciato quelle zone fino al calare della sera. La ricerca di Rocco Cillis prosegue nella giornata di oggi con l’aiuto delle unità cinofile.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento