Senigallia: la polizia protesta contro il numero identificativo sui caschi

Contro il "disagio profondo dei poliziotti che hanno garantito la sicurezza anche in occasione delle ultime manifestazioni" il Sap organizza una giornata di "autoconsegna" venerdì 30 novembre

Per dar voce al “disagio profondo dei poliziotti che hanno garantito la sicurezza anche in occasione delle ultime manifestazioni di piazza a Roma” il Sap, il sindacato autonomo di polizia, organizza per venerdì 30 novembre a Senigallia una giornata di “autoconsegna” degli agenti del Quattordicesimo Reparto Mobile.

La protesta si terrà in contemporanea a quella del Secondo Reparto mobile di Padova, a partire dalla 14. Il Sap, spiega il segretario provinciale Filippo Moschella, vuole evitare che “si crei un clima negativo che possa influire sull'attività operativa”. Contesta inoltre l'ipotesi di introdurre numeri identificativi sui caschi “senza alcun bilanciamento con norme che raggiungano effettivamente i violenti travisati e armati che intendono sovvertire l'ordine e la sicurezza pubblica”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento