I lavoratori del porto incrociano le braccia, sciopero di 24 ore: pronto il sit-in

Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti

Il porto di Ancona

Domani, 23 maggio, sciopero di 24 ore dei lavoratori dei porti: nelle Marche, sono interessati circa 8000 dipendenti.  Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti per il mancato rinnovo del contratto di lavoro, per la mancanza di strategie nei confronti di un settore che sta subendo una destrutturazione dell’attuale sistema e per la totale assenza di una regia da parte del Ministero dei Trasporti. Tutto ciò genera una divisione all’interno dei porti che finiscono per essere alla mercé delle compagnie armatoriali che hanno acquistato gran parte dei terminal italiani.

In occasione dello sciopero, domani, dalle 9 alle 11, i lavoratori dei porti marchigiani effettueranno un sit-in ad Ancona, davanti alla sede dell’Autorità portuale (presso il Molo da Chio).

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

I più letti della settimana

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

Torna su
AnconaToday è in caricamento