E l’ingegnere di Fabriano costruì la sua casa di legno

Samuele Giacometti, ingegnere fabrianese trapiantato a Udine, ha realizzato con passione e sapienza un capolavoro di bioedilizia studiato dall'ENEA: lo racconta in un libro

La casa di legno di Giacometti

“… Anche nell’uomo ci sono gli anelli degli anni che lo circondano decretandone età e patimenti. L’umanità non dovrebbe mai allontanarsi dal bosco perché s’allontana da se stessa. Se non lo ha vicino dovrebbe almeno pensarlo. Ecco perché ammiro la scelta coraggiosa e intelligente di Samuele Giacometti che un giorno decide di costruirsi una casa di legno ...”

Queste alcune delle parole che introducono il libro “Come ho costruito la mia casa di legno”, che narra l’affascinante storia dell’ingegnere fabrianese e della sua decisione di “vivere in una casa di legno a bassissimo impatto ambientale, sana, con ridotti costi di gestione, piacevole alla vista, al tatto, all’olfatto e all’udito, in cui gustare la vita con la famiglia”.
E così, nelle zone più boscose e adatte della Provincia di Udine in cui il biocarpentiere vive oggi con i suoi cari, ha realizzato il suo sogno immobiliare, riuscendo oltretutto a usare un numero piuttosto modesto di alberi del territorio: solo 43 piante.

Un progetto che coniuga etica personale e collettiva, innovazione, sapere tradizionale, corretta gestione forestale, contenimento dei cambiamenti climatici, sviluppo locale ma soprattutto persone, che in varia misura, direttamente o indirettamente, hanno contribuito alla realizzazione del sogno: una combinazione di fortuna, costanza, sacrificio ed entusiasmo nel percorrere un viaggio che, in questo caso, non porta in un luogo, ma ad un oggetto frutto di un sapere, la Casa di Legno Ecosostenibile.

Molto di più di un semplice trastullo da ambientalista col pallino dell’edilizia, se si pensa che la casa è attualmente oggetto di studio dell’ENEA, ed è stata premiata nel 2010 con il CasaClima Award e la Bandiera Verde come una delle più innovative soluzioni della bioedilizia: un oggetto alla portata di molti, purché disposti a seguire il percorso descritto in questo libro o a farsi aiutare da Samuele Giacometti.

Il volume sarà presentato venerdì 11 novembre, alle ore 18,00, nella Biblioteca comunale alle Conce di Fabriano.
 

 

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

  • Taroccavano le auto per rivenderle a km zero, sgominata banda di truffatori

Torna su
AnconaToday è in caricamento