Ostra: rubati dipinti antichi e specchiere a palazzo Luzi

I ladri si sono introdotti nel palazzo disabitato e privo di sistema di allarme indossando guanti di lattice per non lasciare impronte. La refurtiva è già stata inserita nella banca dati delle opere d'arte rubate

Ad Ostra, nell’arco di tempo tra il 14 ed il 17 Aprile, alcuni ladri si sono introdotti nel palazzo ottocentesco, disabitato e privo di alcun sistema di allarme, di proprietà della famiglia Luzi, rubando dieci dipinti di epoca compresa tra il 700 e l’800, di varie dimensioni, raffiguranti santi e cardinali, nonché sette specchiere con cornici dorate.
Delle indagini si stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Senigallia, in collaborazione con quelli del Nucleo di Ancona. A quanto pare la banda ha agito con tutte le cautele del caso, indossando guanti di lattice per non lasciare le impronte digitali.

Gli investigatori stanno già acquisendo, grazie alla specialistica struttura dell’ Arma con sede ad Ancona, le fotografie dei beni asportati al fine di inserirli quanto prima nella banca dati delle opere d’arte trafugate, per consentirne una più rapida individuazione presso il giro del mercato nero delle opere d’arte.
I beni trafugati sono infatti catalogati presso la Soprintendenza dei Beni Storici ed Artistici di Urbino, anche se per ora non ne è ancora stato stimato il valore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento