Osimo: rubano vestiti, la cassiera le insegue e viene aggredita

I carabinieri di Osimo hanno arrestato due donne che aggredito la cassiera del centro commerciale. Ma i militari sono intervenuti anche per furti operati in negozi e supermercati anche a Loreto, Montorso e Camerano

I carabinieri di Osimo hanno arrestato due donne di etnia rom per rapina in concorso e lesioni personali. Si tratta di

-    S. M., nata a Bergamo il 07.06.1990, residente in Ancona, coniugata, nullafacente
-    K. N., nata a Fermo il 12.10.1988, residente in Ancona, nubile, nullafacente

Arresto Osimo Stazione (2)-2-2entrambe già note alle forze dell’ordine, bloccate in fuga nei pressi del centro commerciale “Iper I Go” di Osimo Stazione: le due giovani avevano appena aggredito nel parcheggio antistante il negozio la cassiera, una ragazza di origini cinesi, che le aveva inseguite per cercare di recuperare la merce che le due avevano trafugato, ovvero 150 euro in capi di abbigliamento.

Secondo la ricostruzione dei fatti le due ladre erano riuscite ad asportare le barrette antitaccheggio dai vestiti, riponendoli poi all’interno delle loro voluminose borse e oltrepassando le casse.
La giovane commessa però si era accorta che qualcosa non andava e aveva deciso di seguirle, scatenando la colluttazione all’esterno.
Ora le due donne sono in attesa del processo.

Ma i carabinieri sono intervenuti anche per furti operati in negozi e supermercati anche a Loreto, Montorso e Camerano.


LORETO. Alle ore 18:00 circa, i militari della locale Stazione, mentre operavano un controllo al centro commerciale “IperSimply” di Via Buffolareccia, hanno fermato due donne: A.M., nata a Recanati (MC), Cl. 1973 e Z.V., nata nella Repubblica Ceca, Cl. 1994, entrambe residenti in Potenza Picena (MC), nubili, nullafacenti, incensurate. Nel portabagagli della loro auto i militari hanno rinvenuto capi d’abbigliamento asportati dal negozio “King Sport”: tutta la refurtiva recuperata del valore complessivo di €. 800,00 circa, è stata e restituita ai legittimi proprietari.

MONTORSO. Alle 19 e 15 i carabinieri hanno sorpreso un giovane straniero nei pressi del supermercato “Oasi”, trovato in possesso di materiale informatico appena rubato proprio dal supermercato, nonché trovato di 8 grammi di marijuana. Gli oggetti asportati sono stati restituiti al supermercato, e la droga confiscata.

CAMERANO. Alle 19 e 30 c’è stato l’ultimo intervento dei militari, che sono intervenuti presso il negozio di materiali elettrici e per la casa denominato “Studio Color”, dove era avvenuto il furto di una borsa di una cliente contenente denaro contante dell’importo di €. 1.000,00. Le immediate indagini hanno permesso di identificare due donne di etnia rom che al momento del furto si aggiravano nel negozio e che avevano asportato la borsa dileguandosi velocemente per le strade circostanti, grazie anche all’appoggio di un complice.
Identificate per: C.S., nata a Lugoj (Romania), Cl. 1956, residente a Jesi (AN), coniugata, disoccupata, pluripregiudicata; ed M.C., nata a Arad (Romania), Cl.1991, residente in Montemarciano (AN), nubile, nullafacente, pregiudicata; sono state deferite in Stato di Libertà alla Procura dorica per il reato di: “Furto aggravato in concorso.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

Torna su
AnconaToday è in caricamento