Castelfidardo: condanna a 4 mesi per una fetta di prosciutto

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell'Ipersimply dell'Acquaviva. La pena è stata sospesa ma dovrà pagare una multa di 60 euro e le spese processuali

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell’Ipersimply dell’Acquaviva a Castelfidardo, ma in tasca aveva anche alcune confezioni di integratore alimentare in pasticche per un valore di 10 euro. Il giudice l’ha condannato a quattro mesi di reclusione e a una multa di 60 euro (pena sospesa), nonché al pagamento delle spese processuali.

A riportare la curiosa vicenda è il Messaggero: l’uomo, A. F., un quarantacinquenne, era stato cacciato dal supermercato una volta scoperto con le mani nella marmellata (anzi, nel prosciutto), ma all’uscita era stato bloccato e scoperto con gli integratori taccheggiati in tasca. Ora dovrà pagare un conto ben più alto.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Salvo il figlio, ma si scava ancora per Domenico e Marina

    • Cronaca

      Hotel Rigopiano, Samuel estratto vivo. Le prime parole: «Ciao zio»

    • Cronaca

      Hotel Rigopiano, le scuse del sindaco Pugnaloni: «Traditi dall'emozione»

    • Cronaca

      Hotel Rigopiano, 10 le persone estratte vive: 23 i dispersi da recuperare

    I più letti della settimana

    • Hotel Rigopiano, trovata la famiglia di Osimo: sono vivi

    • Terremoto, giovedì 19 gennaio chiuse le scuole: ecco dove

    • Neve, la provincia in bianco: le foto dei lettori

    • Terremoto, scuole evacuate ad Ancona, Falconara, Osimo, Jesi e Senigallia

    • Hotel Rigopiano, 10 le persone estratte vive: 23 i dispersi da recuperare

    • Terremoto, animali uccisi sotto le stalle crollate. Coldiretti: «Colpa dei ritardi»

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento