Castelfidardo: condanna a 4 mesi per una fetta di prosciutto

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell'Ipersimply dell'Acquaviva. La pena è stata sospesa ma dovrà pagare una multa di 60 euro e le spese processuali

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell’Ipersimply dell’Acquaviva a Castelfidardo, ma in tasca aveva anche alcune confezioni di integratore alimentare in pasticche per un valore di 10 euro. Il giudice l’ha condannato a quattro mesi di reclusione e a una multa di 60 euro (pena sospesa), nonché al pagamento delle spese processuali.

A riportare la curiosa vicenda è il Messaggero: l’uomo, A. F., un quarantacinquenne, era stato cacciato dal supermercato una volta scoperto con le mani nella marmellata (anzi, nel prosciutto), ma all’uscita era stato bloccato e scoperto con gli integratori taccheggiati in tasca. Ora dovrà pagare un conto ben più alto.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'aereo fora le ruote in atterraggio, momenti di paura in aeroporto

  • Cronaca

    Si presenta con un taser al party in spiaggia, denunciato

  • Cronaca

    Incendio, le fiamme divampano e distruggono un furgone

  • Cronaca

    Università, "Living with Earthquakes": studenti da tutto il mondo alla summer school

I più letti della settimana

  • Si accascia davanti ai nonni, la corsa in ospedale poi la tragedia: muore un bambino 

  • Dimentica lo zaino nel treno, poi chiede aiuto alla Polizia per recuperarlo: dentro 1 chilo di droga

  • Autopsia sul corpo del bambino, è morto per una appendicite non diagnosticata

  • Tragedia durante la vacanza all'estero, cade sulla rotaia di un tram: muore uno studente

  • Niente giostre, partenza anticipata e la novità del "dopo-fiera": la quattro giorni di San Ciriaco

  • L’incidente e l’attesa infinita al Pronto Soccorso, la nuova odissea di una bambina

Torna su
AnconaToday è in caricamento