venerdì, 25 aprile 16℃

Castelfidardo: condanna a 4 mesi per una fetta di prosciutto

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell'Ipersimply dell'Acquaviva. La pena è stata sospesa ma dovrà pagare una multa di 60 euro e le spese processuali

Redazione21 marzo 2012

Era stato sorpreso a mangiare una fetta di prosciutto di Parma tra le corsie dell’Ipersimply dell’Acquaviva a Castelfidardo, ma in tasca aveva anche alcune confezioni di integratore alimentare in pasticche per un valore di 10 euro. Il giudice l’ha condannato a quattro mesi di reclusione e a una multa di 60 euro (pena sospesa), nonché al pagamento delle spese processuali.

A riportare la curiosa vicenda è il Messaggero: l’uomo, A. F., un quarantacinquenne, era stato cacciato dal supermercato una volta scoperto con le mani nella marmellata (anzi, nel prosciutto), ma all’uscita era stato bloccato e scoperto con gli integratori taccheggiati in tasca. Ora dovrà pagare un conto ben più alto.
 

Annuncio promozionale

Castelfidardo
furti
processi

Commenti