Numeri da record per la mostra di Doisneau, oltre 1500 visitatori durante il week end di Pasqua

Oltre 1500 le presenze registrate, cui devono sommarsi le 500 della mostra del Correggio ritrovato: la “Sant’Agata di Senigallia”, in esposizione a Palazzetto Baviera

L' Robert Doisneau “Le Baiser de l'hôtel de ville

SENIGALLIA – In una città presa letteralmente d’assalto da turisti e visitatori che hanno riempito le strade del centro storico e del lungomare, spicca il boom di presenze fatto registrare durante il week end di Pasqua dalla mostra “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé” allestita a Palazzo del Duca. Oltre 1500 le presenze registrate, cui devono sommarsi le 500 della mostra del Correggio ritrovato: la “Sant’Agata di Senigallia”, in esposizione a Palazzetto Baviera.

«Abbiamo vissuto un fine settimana straordinario – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – che ha portato in città migliaia e migliaia di persone. Un flusso incredibile, agevolato certamente dal bel tempo, ma che trova fondamentalmente la sua ragione nella ricchissima proposta di eventi programmati e, in particolare, come rivelano i numeri delle nostre mostre, in una raffinata offerta culturale che consente a chi arriva a Senigallia di visitare due iniziative di eccezionale qualità, in due siti altrettanto prestigiosi come Palazzo del Duca e Palazzetto Baviera. Non a caso, l’impressione che si è avuta in queste giornate camminando in centro è stata quella di girare per le vie di un museo a cielo aperto».

«Ovviamente – aggiunge il sindaco – c’è grande soddisfazione da parte nostra nel vedere che la nostra programmazione culturale non solo è largamente apprezzata, ma anche utile ad attirare a Senigallia tantissime persone a vantaggio degli operatori economici del nostro bellissimo centro storico. Credo abbia funzionato, e spero che continui così anche nei prossimi mesi, la felice intuizione con cui abbiamo proposto al Comune di Ancona di realizzare un biglietto integrato tra la nostra mostra di Doisneau e quella da loro ospitata alla Mole Vanvitelliana di Henri Cartier Bresson. È la dimostrazione che, soprattutto quando si tratta di promuovere cultura e turismo, la collaborazione tra enti è fondamentale e a giovarne sono in primo luogo i cittadini e le imprese, anche a livello regionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovanni, travolto dall'esplosione al distributore: morto a soli 29 anni

  • Esplosione al distributore di benzina, muore operaio anconetano: aveva 29 anni

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Settimo cambio d'insegna per Auchan, anche a Senigallia arriva il Conad Superstore

  • Un aneurisma non gli ha lasciato scampo, è morto il dj Luigi Trinchera

Torna su
AnconaToday è in caricamento