Comune: riuniti finalmente i volontari per la Protezione Civile

Si sono riuniti questo pomeriggio nella ex sala consiglio comunale a Palazzo del Popolo, gli anconetani che hanno dato la propria disponibilità per la costituzione del gruppo volontari della Protezione Civile

L’assessore alla Protezione Civile, Roberto Signorini ha incontrato questo pomeriggio , nella ex sala consiglio comunale a Palazzo del Popolo,  i cittadini anconetani che hanno dato la propria disponibilità  per la costituzione del gruppo volontari della Protezione Civile.
In tutto 65 le domande presentate al bando scaduto nel febbraio scorso e che prevedeva l’adesione al Gruppo Volontari di Protezione Civile per i cittadini di età superiore agli anni 18 di ambo i sessi, che vorranno prestare la loro opera, senza fini di lucro o vantaggi personali, quale organo strumentale del Comune nell’ambito della Protezione Civile con attività di previsione, prevenzione, soccorso e ripristino in caso di calamità ed emergenze che interesseranno il territorio comunale.

"L’Amministrazione - si legge nel comunicato stampa - ha proceduto a vagliare attentamente tutte le domande. Ora si sta predisponendo un piano che progressivamente li porti ad acquisire il know how necessario per agire di conserva con addetti comunali alla Protezione Civile.
Per assicurare la piena operatività dei volontari ammessi al gruppo dovranno essere garantiti gli adempimenti in merito alla sicurezza individuale, controllo sanitario e formazione".

“I volontari della Protezione Civile - spiega l’assessore Roberto Signorini – saranno impiegati negli interventi che potranno riguardare emergenze di varia natura, per la sicurezza del mare e in spiaggia, manifestazioni di particolare interesse e sul fronte della comunicazione, informatica e logistica”.

Dopo l’incontro odierno con l’assessore e la presentazione di questi tre aspetti, i volontari dovranno dare la loro adesione definitiva al gruppo entro il prossimo settembre. Successivamente il sindaco nominerà un coordinatore provvisorio (scelto per la sua precedente esperienza in materia);  poi verrà redatto  un regolamento  interno che servirà a scegliere il coordinatore effettivo, l’individuazione e l’approntamento della sede del gruppo, oltre alla formazione di tutti gli aderenti.
Il gruppo di Protezione Civile del Comune di Ancona così formato e registrato all’elenco regionale, potrà presentare un progetto al Dipartimento nazionale per il finanziamento dell’ulteriore formazione e l’implementazione dei mezzi a sua disposizione per gli interventi.

I lavori per la costituzione del gruppo erano fermi da tempo, come avevamo anche scritto tempo fa sulle pagine del nostro giornale.
 

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento