Rissa choc al Piano, cinghiate e bottigliate davanti ai passanti: triplice arresto

La polizia è intervenuta con le Volanti per sedare la violenta zuffa scoppiata davanti a un supermercato: uno dei litiganti, ferito, è finito all'ospedale

Foto d'archivio

Si rincorrevano prendendosi a cinghiate e bottigliate. Pomeriggio choc al Piano, dove la polizia è intervenuta a sirene spiegate per arrestare tre stranieri, uno dei quali ferito alla testa e portato al pronto soccorso di Torrette.

La rissa è avvenuta sotto gli occhi di anziani e famiglie impegnate a fare la spesa al supermercato, nella piazzetta proprio di fronte alla Coop in via Giordano Bruno. A chiamare il 113 sono stati i passanti che hanno visto un gruppo di persone rincorrersi, brandendo bottiglie e cinture dei pantaloni. Le Volanti hanno fermato due pakistani di 26 e 27 anni e un egiziano di 27, tutti in regola con le norme sul soggiorno: anche alla presenza della polizia hanno continuati a colpirsi a vicenda, per questo sono stati arrestati per rissa aggravata.

Uno dei tre - il pakistano 27enne - colpito alla testa forse da una fibbia in metallo è finito all’ospedale, da cui è stato dimesso con tre giorni di prognosi. Non sono chiare le ragioni del violento litigio: forse un debito non saldato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento