Rifiuti tossici, maxi sequestro del Noe: denunciati due gestori

Per i due uomini è scattata la denuncia

POLVERIGI - Maxi sequestro di rifiuti pericolosi da parte dei Carabinieri del Noe. I militari sono intervenuti insieme ai tecnici Arpam, trovando in un cappannone di Polverigi una grande quantità di apparecchiature elettriche ed elettroniche, batterie, fusti con sostanze chimiche pericolose ed altri rifiuti tossici. 

I gestori dell'azienda, poi denunciati, erano primi di autorizzazioni allo smaltimento. L'intera area, circa 2mila metri quadri, è stata sequestrata ed ora i due uomini dovranno rispondere di inquinamento ambinetale, intralcio al controlo, gestione di Raee in struttura non idonea e getto pericoloso di cose. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Caos in tabaccheria per un Gratta e Vinci, scoppia una lite: arrivano i carabinieri

  • Segano le sbarre di una finestra, ladri in pasticceria: «Siamo blindati ma non basta»

Torna su
AnconaToday è in caricamento