Raccolta straordinaria di rifiuti, i residenti trovano di tutto: divani, amianto e un motorino

Entro domani interverrà AnconAmbiente, già contattata da comitato, per farsi carico del recupero dei rifiuti che sono stati accatastati in più punti lungo il sentiero

Rifiuti in via Valle Miano

Quando un anno fa era stato riaperto il sentiero che costeggia il torrente dopo l’azione intrapresa dal Comitato di quartiere Valle Miano, i residenti avevano fatto un po’ di pulizia a margine del sentiero che costeggia la ferrovia e che porta fino a Montacuto. Consci che avrebbero potuto trovare di tutto se si fossero inoltrati di più, si erano ripromessi di tornare ed è quello che hanno fatto ieri pomeriggio, trovando di tutto: lavandini e materassi, rifiuti speciali come amianto e batterie esauste di automobili, un motorino, numerose lastre di vetro per lo più rotte e rifiuti edili, 2 divani gettati dentro l’alveo del torrente che non è stato possibile recuperare a causa delle condizioni di incuria della vegetazione a margine del fosso, peraltro riscontrabile lungo tutto il corso d’acqua. «Qualcosa avevamo visto già ad aprile - ha spiegato Federica Galeazzi del Comitato - Ma non ci aspettavamo di trovare divani e il rottame di uno scooter, non immaginandoci una mole di rifiuti così, non eravamo attrezzati per raccoglierli anche perché ad aprile avevamo fatto una bella pulizia al di là dei rovi, sia a destra e sinistra». 

Entro domani interverrà AnconAmbiente, già contattata da comitato, per farsi carico del recupero dei rifiuti che sono stati accatastati in più punti lungo il sentiero. Il Comitato ha anche istallato alcuni cartelli in corrispondenza degli accessi al sentiero per sensibilizzare ed informare i cittadini sulla corretta modalità di smaltimento dei rifiuti e disincentivarne l’abbandono selvaggio. Per questo il Comitato chiede a tutti i cittadini che frequentano Direzione Parco di segnalare sia la presenza di nuovi rifiuti che eventuali comportamenti contrari alle norme vigenti in materia ambientale e all’amministrazione comunale di interfacciarsi con l’ente competente per assicurare la corretta manutenzione del verde lungo l’alveo del torrente Miano, di istallare dei cestini lungo tutto il sentiero e migliorare la sorveglianza sull’area per scoraggiare e sanzionare eventuali comportamenti illeciti.

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento