Piazza d'Armi 2023, la sindaca svela il progetto: ecco come sarà il mercato del futuro

Valeria Mancinelli ha pubblicato il rendering dello studio CinqueA, vincitore del concorso: la riqualificazione da 7,3 milioni sarà affidata a un pool di giovani architetti

Una mattina al mercato del Piano - foto di repertorio

Piazza d’Armi 2023, il count-down sta per cominciare. Un primo passo importante è stato compiuto: la Commissione di esperti ha proclamato il vincitore del concorso di idee per la riqualificazione del mercato coperto e dell’area circostante. E’ lo studio CinqueA di Treviso, fondato da un giovane architetto fermano, Diego Collini, insieme ai colleghi Matteo Benigna, Matteo Cecchi, Marco Gatti e Giovanni Manzoni, tutti under 35. La Commissione l’ha scelto per «la chiarezza dell’impianto planimetrico, la correttezza del rapporto con il contesto urbano esistente, la qualità architettonica del costruito e il corretto rapporto tra edifici e spazi aperti circostanti». 

Il rendering 

E’ stata la sindaca Valeria Mancinelli a svelare in anteprima su Facebook il rendering del progetto vincitore. «Una bella armonia tra spazi coperti e scoperti, il mercato, la piazza, il verde, una nuova viabilità - ha scritto sulla sua pagina -. Obiettivo, riqualificare e alimentare tutta la vivacità che quel luogo esprime. Ve lo racconteremo nel dettaglio nei prossimi giorni, e vi anticipo che durante il periodo natalizio allestiremo dentro il mercato una mostra del progetto vincitore e di quelli entrati in finale. Voglio che chi vive fin da oggi quel luogo senta la bellezza di quello che verrà. C'è un'ultima cosa che mi fa piacere dire. Tra le 25 proposte pervenute da professionisti di tutta Italia ha vinto un progetto realizzato da giovani under 35 in uno studio di livello internazionale. Mi fa felice e mi dà speranza che siano giovani coloro che hanno disegnato il futuro di un pezzo della storia di Ancona». 

Il nuovo mercato

L’obiettivo è far partire i lavori l’anno prossimo, dopo l’aggiudicazione definitiva (successiva alle verifiche burocratiche previste dal bando) e la redazione del progetto esecutivo, in modo da far nascere la nuova piazza d’Armi entro il 2023 per mano dello studio CinqueA in collaborazione con la F&M Ingegneria Spa di Mirano (società leader in soluzioni progettuali all’avanguardia, con sedi anche a Parigi e Dubai) e con la geologa anconetana Daniela Giampieri. E allora eccolo, il progetto da 7,3 milioni che sarà finanziato in parte direttamente dal Comune, in parte attraverso l’alienazione di un’area destinata a un centro commerciale da 1500 mq. Dal rendering si nota che il centro della piazza sarà occupato da due strutture in acciaio coperte da falde in lamiere ondulate e vetrate trasparenti nelle teste e opache nel corpo centrale: una, molto luminosa e funzionale, sarà utilizzata dagli operatori del market coperto, l’altra sarà destinata a servizi commerciali, un bar e un ristorante. Tutt’attorno, vialetti alberati, sedute in marmo e circa 130 box degli ambulanti. Due le aree destinate a parcheggi, accanto al market sorgerà il nuovo capolinea di bus, mentre il vecchio campo sportivo verrà rimosso per far spazio alle nuove strutture. Verrà rivoluzionata la viabilità, con una nuova rotatoria all’incrocio tra via della Montagnola (destinata a diventare totalmente a doppio senso) e via della Marina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Malore alla guida in A14, poi l'incidente: 48enne ricoverato in gravi condizioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento