Real Rimini-Ancona: scontri tra tifosi anconetani e polizia

Il caos esplode a causa di uno striscione non autorizzato, la polizia carica gli ultras dorici fuori e dentro lo stadio. Due poliziotti e sei tifosi rimangono feriti

Lo stadio Romero Neri

Domenica di scontro tra i tifosi biancorossi in trasferta a Rimini e le forze dell’ordine, davanti e dentro lo stadio Romero Neri. I supporter dorici erano là per assistere alla partita Real Rimini-Ancona del campionato di serie D.
Tutto è cominciato quando i tifosi marchigiani hanno cercato di entrare nello stadio con uno striscione non autorizzato, in cui campeggiava la scritta “Diffidati sempre con noi”, e da lì è nata la tensione.

IL VIDEO DEGLI SCONTRI

Gli ultras hanno divelto e lanciato i seggiolini in campo, e c’è stata una carica di alleggerimento della polizia.
La partita è iniziata in ritardo di dieci minuti per l’impossibilità di riportare la calma sugli spalti, ma lo scontro è proseguito e le cariche si sono ripetute altre due volte prima di riuscire a normalizzare la situazione. Bilancio della domenica di tafferuglio: sei tifosi dell’Ancona e due poliziotti feriti, tutti in maniera non grave.
 

 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

I più letti della settimana

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

Torna su
AnconaToday è in caricamento