Non sa nuotare ma decide di fare il bagno, poi rischia l'annegamento: salvato dal bagnino

E' successo nel primo pomeriggio di oggi (martedì). Sul posto i soccorritori. Il giovane è stato poi trasportato in eliambulanza all'ospedale di Torrette

L'arrivo dei soccorsi (foto Facebook di Nicole Guidi)

Si trovava in compagnia di suo cugino sulla spiaggia libera di Collemarino, quando ha deciso di farsi un bagno in mare. Una scelta discutibile viste le acque agitate dal forte vento e soprattutto il fatto di non saper nuotare. Entrato in mare ha iniziato a bere, poi ha perso i sensi rischiando di annegare. 

E' questo quanto successo nel primo pomeriggio di oggi a Collemarino dove un ucraino di 17 anni ha rischiato seriamente di morire. A soccorrerlo il bagnino e suo cugino che lo hanno visto in difficoltà e sono entrati in acqua per salvarlo. Sul posto il quad di Falconara, l'automedica di Torrette, la Croce Gialla di Falconara e l'eliambulanza. I medici lo hanno trasportato in codice rosso all'ospedale cittadino. Le sue condizioni sono gravi ma sembrerebbe non essere in pericolo di vita. 

ARRIVANO I SOCCORSI - GUARDA IL VIDEO

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Mal di testa, prevenzione e rimedi: come si combatte la cefalea

  • Fa la spesa, mette musica e salva il cibo dalla scadenza: scopri il frigo high-tech

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Prima ha sbandato e poi si è scontrato contro 2 auto, è morto così Luca

  • Malore al bar vicino della spiaggia, ansia tra i bagnanti di Mezzavalle: grave una ragazza

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Anni di violenze, poi a cena tira un cazzotto in faccia alla moglie: allontanato

Torna su
AnconaToday è in caricamento