Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Scoperte due case chiuse ad Ancona. Dentro c'erano tre donne, che accoglievano i rispettivi clienti all'interno dei loro appartamenti

foto di repertorio

I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, hanno scoperto due appartamenti di Ancona adibiti a casa di prostituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori dorici, fingendosi clienti, hanno individuato un appartamento del quartiere Grazie abitato da una 50enne di origini orientali. Il giorno successivo (ieri), sono entrati in un altro appartamento sempre della zona, dove hanno identificato due giovani donne sudamericane che si prostituivano in casa. Nel primo caso si è trattato di una donna di origini orientali, non regolare in Italia, la quale è stata allontanata dal territorio con provvedimento dell’Ufficio Immigrazione della Questura. Nel secondo caso le due sudamericane hanno dimostrato di trovarsi in Italia in regola con la normativa sull’immigrazione. Sono in corso accertamenti per gli ulteriori provvedimenti da adottare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'addio a Fiorella Scarponi, al funerale anche il marito. Le figlie: «Sei il sole che splende al mattino»

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Pauroso incidente tra 4 auto, 2 finiscono in un campo: ci sono dei feriti

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

Torna su
AnconaToday è in caricamento