Il Premio città di Staffolo all’astrofisica Francesca Faedi

Il Premio è stato consegnato alla presenza dell’Assessore regionale Moreno Pieroni e del vice presidente della Provincia di Ancona Andrea Storoni

La consegna del Premio città di Staffolo all’astrofisica Francesca Faedi

Nell’anno in cui ricorre il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna, il Premio Città di Staffolo 2019 è stato assegnato sabato scorso all’astrofisica marchigiana Francesca Faedi, cacciatrice di pianeti e simbolo della resilienza femminile. Attraverso la sua attività di ricerca ha scoperto e pubblicato più di 60 esopianeti, non appartenenti al sistema solare, tra cui il super mercurio K2-229b. In questo campo è una dei pochi ricercatori al mondo. La scienziata marchigiana è anche un simbolo della resilienza femminile, ed è fortemente impegnata nel sensibilizzare le giovani donne allo studio delle discipline scientifico-tecnologiche, svolgendo azione di formazione nelle scuole. Con il suo motto

"La scienza è per tutti ed è a beneficio di tutti” sostiene la divulgazione scientifica in tutti i suoi aspetti, anche in qualità di portavoce per la Regione Marche. Il conferimento del premio, istituito nel 2001 e assegnato a chi contribuisce a promuovere e valorizzare l'immagine della Regione Marche attraverso il proprio operato nel campo artistico, culturale e delle attività in genere, avrà luogo alle ore 10 al Teatro Comunale Cotini di Staffolo. Nel corso dell’evento la premiata riceverà il conferimento della Chiave della città. Un gesto di fiducia e di riconoscimento per il lustro apportato non soltanto al nostro Paese, ma all'intera Regione Marche.

Francesca Faedi entra con questa 19° edizione nell’albo d’oro dei premiati che annovera: Enzo Cucchi, Valeria Moriconi, Walter Piacesi, Marco Poeta, Walter Valentini, Arnaldo Pomodoro, Oscar Piattella, Eliseo Mattiacci, Mario Sasso, Maurizio Galimberti, Roberto Stelluti, Bruno D’Arcevia, Concetto Pozzati, Tino Stefano, Iginio Straffi, Teatro Giovani - Teatro Pirata, Giulio Vesprini, Aldo Grassini e Daniela Bottegoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Biografia

Francesca Faedi: laureata in fisica a Roma tor vergata, ha un master in astrofisica planetologia e scienze dello spazio ottenuto all’univ. Paul Sabatier di Tolosa, ha poi vinto una Marie Curie ed ho ottenuto il dottorato in astrofisica all’univ. di Leicester UK. Ha lavorato sugli esopianeti dal 2006 ed è una dei pochi ricercatori al mondo che si occupano di pianeti intorno a stelle nane bianche (stato finale di stelle come il sole) per cui è stata referee di Nature. Ha scoperto e pubblicato più di 60 pianeti tra cui il super mercurio K2-229b (pubblicato su Nature) ed ha 28 pubblicazioni condivise con il premio Nobel Didier Queloz. Ha coordinato tutta la campagna osservativa del progetto WASP in UK ho 100 notti di osservazione come PI e 200 come Co-I in telescopi di tutto il mondo. Fà parte della missione Plato dell’ESA partenza 2026. È rientrata in italia nel 2017 con un assegno di ricerca all’INAF di Catania ma in seguito al suo secondo figlio è rimasta senza contratto. Quest’anno ha vinto il terzo posto al premio Internazionale Donna dell’anno Valle d’Aosta per la divulgazione scientifica per cui è anche portavoce per la Regione Marche. Èmamma di due bambini di 5 anni e 1.5 anni. È fellow della royal astronomical society UK, e Women tech makers. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

  • Filo diretto tra Ancona e le isole, Volotea annuncia nuove destinazioni in Sicilia e Sardegna

  • Botte da orbi tra sorelle, show sotto gli occhi del vicinato: una finisce all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento